GDO News

Francia: la categoria vini tra luci e ombre

vini francia

 

Mentre l’Italia si prepara al Vinitaly con il sorriso per le prestazioni dei nostri vini che danno segnali di crescita sia sul mercato interno che all’estero, trainati soprattutto dal fenomeno prosecco, sempre più trend internazionale, e che non sembra volersi arrestare, in Francia è stato pubblicato uno studio condotto da Kantar, sviluppato in quattro anni che analizza nei dettagli il consumo dei vini d’oltralpe in GDO.

Il risultato che ne viene fuori è a luci e ombre.
Tra gli indicatori sicuramente positivi ci sono il budget di acquisto dedicato alla categoria, mediamente di 131,9 € / anno (rispetto a € 126,3 nel 2011) e la frequenza di acquisto: 15 volte all'anno (contro 14,7 atti nel 2011), ma non mancano alcuni indicatori preoccupanti, come ad esempio il tasso di penetrazione che scende al 86,1% (contro il 88,1% nel 2011).

Gli acquisti della fascia 35-49 anni rappresentano ancora il 39% dei volumi di vino (contro il 42% nel 2012), e questo significa in termini concreti che il prodotto non riesce a conquistare le fasce più giovani di consumatori, che sul consumo d’alcolici sembrano preferire sempre più l’innovazione alla tradizione.

A livello demografico invece

GRAFICI, IMMAGINI E ALTRI CONTENUTI SONO RISERVATI AGLI ABBONATI

 
Tagged with: , ,
ARTICOLI CORRELATI

Torna su