GDO News
Nessun commento

Amazon 2: il colosso americano entra a gamba tesa nel mercato con la sua Private Label

amazon-elements2

da Il Post

Amazon ha iniziato a vendere una sua linea di pannolini e salviette inumidite per neonati negli Stati Uniti, inaugurando una nuova categoria che si chiama Amazon Elements e che potrebbe essere arricchita in tempi brevi con altri prodotti, offerti a prezzi più convenienti grazie al minor numero di intermediari tra produttore e cliente. L’iniziativa sta facendo preoccupare i rivenditori che si appoggiano ad Amazon per vendere la loro merce e i produttori di pannolini in generale, ma anche tutti gli altri: questa decisione rende più credibile l’ipotesi che Amazon voglia mettersi sempre di più a vendere cose direttamente col suo marchio.

Un pacco di 40 pannolini Amazon Elements è venduto a 7,99 dollari (6,44 euro), quindi circa 19 centesimi di dollaro (16 centesimi di euro) a pannolino, contro prezzi degli altri produttori che oscillano mediamente tra i 24 e i 34 centesimi di dollaro (tra i 19 e i 27 centesimi di euro). I pannolini sono quindi mediamente più convenienti rispetto a quelli della marche più conosciute come Huggies e Pampers. Amazon riesce a proporli a quel prezzo perché ha stretto accordi diretti con le aziende che materialmente producono i pannolini, eliminando gli intermediari.

I prezzi più bassi potrebbero però non essere sufficienti per battere la concorrenza: chi acquista pannolini di solito smette di cercare nuove marche quando ne ha trovata una che soddisfa le sue esigenze e soprattutto quelle del bambino, per il quale è disposto a spendere anche qualcosa in più. Per questo motivo i pannolini e le salviette inumidite di Amazon hanno una sezione dedicata nel sito, dove si possono ottenere informazioni di vario tipo sulla loro provenienza e qualità. In futuro, la sezione Elements si arricchirà probabilmente di altri prodotti che sono utilizzati quotidianamente da milioni di famiglie negli Stati Uniti e non solo.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su