GDO News
Nessun commento

NON FOOD alla Fiera Marca 2015: il mercato GDO alla Fiera Marca avrà la possibilità di conoscere il progetto BBS sul No Food in Private Label

bbs2

Si avvicina la Fiera Marca (14-15 Gennaio) e le aziende che hanno idee nuove sul mercato parteciperanno per dare il loro contributo. BBS Spa, azienda presente in tutte le catene della GDO del Paese con una forza vendita nazionale, la quale oltreché svolgere raccolta ordine svolge anche attività di merchandising su tutte le metrature di Supermercati ed Ipermercati, arriva all’edizione 2015 della Fiera con importanti novità.

Il lancio del progetto “appenderia” in Private Label con la catena di supermercati Sigma che prevede da un lato la somministrazione a punto vendita dei prodotti da inserire nei diversi espositori e dall’altro un progetto fatto di varie campagne promozionali con reso merce invenduta operato con la medesima forza vendita che svolge attività di merchandising.

Il progetto, innovativo ed articolato, porta BBS Spa ad essere il punto di riferimento da un lato della Grande Distribuzione che trova in un Player solo un unico interlocutore per la gestione dei punti di vendita nell’attività di merchandising per tutti i prodotti che abbisognano di tale servizio, e dall’altro anche dell’industria che si può appoggiare alla BBS per dare penetrazione dei propri prodotti verso la Grande Distribuzione.

La Fiera Marca avrà come espositore BBS Spa, vicino a Sigma Supermercati, e nella medesima Fiera si avrà la presenza di un altro leader del settore no Food segmento Private Label che è Eurosirel Spa, partner di BBS nel progetto Sigma. In tal modo tutta la GDO interessata avrà l’opportunità di comprendere in profondità il progetto, con il supporto dei prodotti e dei manager delle aziende presenti allo stand.

“Il nostro obiettivo –commenta il direttore commerciale di BBS Alessandro Gualmini – è andare oltre il progetto con Sigma, adattandoci alle esigenze del resto della GDO che deve ottimizzare gli assortimenti, avere certezza dei ritorni di fatturato e competenza nella gestione dei supermercati. Oggi la BBS è maturata e siamo in grado di dare un servizio molto profondo a tutti i partner dell’industria che la GDO ci vuole affidare.”

Il problema della GDO, ed in particolare della DO nel comparto No Food, è proprio quello di ottimizzare le codifiche dei fornitori attraverso una selezione che privilegi i volumi. Sono moltissime le aziende che hanno prodotti interessanti ma non hanno un referenziamento cosi ampio da permettere la codifica. E se anche viene codificato poi la gestione dei riordini è di fatto impossibile. BBS risolve esattamente questi aspetti, è oggi l’unico partner che la GDO può avere per la gestione dei propri prodotti in Private Label, ma anche dei prodotti di aziende dell’industria che attraverso la gestione a punto di vendita possono incrementare molto i fatturati, oppure per la codifica di prodotti che possono avere un buon sell out se accompagnati ad altri.

“Noi abbiamo i nostri prodotti da distribuire, questo ci ha dato negli anni la perfetta conoscenza di tutti i problemi della GDO e di come supportarli per risolverli – prosegue Alessandro Gualmini – in questi mesi abbiamo ricevuto molte aziende che vogliono distribuire meglio il loro prodotto in GDO, ed immediatamente, confrontandoci, ci rendiamo conto che possiamo essere davvero utili a chi non può o non vuole organizzarsi con una propria struttura per assistere il suo prodotto nel sell out.

gualminiSpesso sia la GDO che l’industria si preoccupano per i costi dei nostri servizi, ma in verità poi vediamo la sorpresa quando li dichiariamo: in verità noi siamo già distribuiti in tutta la GDO quindi si tratta di creare tariffe che siano capaci di ottimizzare i costi che già esistono, le attività aggiuntive che andiamo a svolgere non sono il nostro core business quindi l’attività di lucro non può danneggiare i margini e lo scontrino alla cassa. Questa è la nostra forza”.

Non si può affermare che l’attività svolta da BBS, nata dal progetto con Sigma, ed oggi aperta a tutto il mercato sia quella di agenzia con deposito. Perché se è vero che tra le attività svolte ci sono quelle di deposito, consegna a punto di vendita e merchandising, in verità il contributo va oltre: rintraccia i produttori, opera la creazione del packaging, fa importazione ove necessario, sino all’arrivo della merce nel punto di vendita viene tracciato tutto il percorso della marce dalla fonte di produzione. Prima  si pensa al prodotto poi al servizio.

BBS Spa vi attende alla Fiera Marca il 14 e 15 Gennaio al padiglione 22.

:+http%3A%2F%2Fwww.gdonews.it%2F2014%2F12%2F01%2Fnon-food-alla-fiera-marca-2015-il-mercato-gdo-alla-fiera-marca-avra-la-possibilita-di-conoscere-il-progetto-bbs-sul-no-food-in-private-label%2F" title="Twitter" target="_blank">
  • Tagged with:

    COMMENTA

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

    ARTICOLI CORRELATI
    Contatti
    Redazione:
    E: redazione@gdonews.it

    Per informazioni commerciali:
    E: commerciale@gdonews.it
    T: +39 051 082 87 98 (Lun-Ven ore 09-12 e 15-17)

    Per maggiori informazioni vai alla pagina contatti

    PR Italia srls
    P.IVA 02717350355

    Torna su