GDO News
3 Commenti

Discount: Lillo Spa compie 20 anni. Grande Festa a Gricignano di Aversa ed interessanti riflessioni sul futuro

lillo 1

lillo 1Sabato 7 Giugno a Gricignano di Aversa si è tenuta la Convention della Lillo Spa, ovvero dei Discount ad insegna MD nel sud italia ed LD nel nord. Era la prima vera Convention dall’acquisizione del Gruppo Lombardini Discount, il primo da colosso della distribuzione alimentare del canale Discount (non che prima fosse una piccola entità, però in effetti oggi l’azienda fattura ben 2 miliardi di euro). Si festeggiavano i 20 di storia e per tale ragione più che una Convention è stato un vero e proprio Evento. Oltre 2000 invitati alla sede di MD, all’interno di uno dei magazzini facenti parte il CEDI, occasionalmente addobbato per la festa. All’interno della manifestazione si è tenuto un talk show, ben diretto dal giornalista televisivo Piero Muscari dove il Presidente, il Cavalier Patrizio Podini

ha avuto modo di sottolineare che oggi fare impresa rappresenta, in quella misura in quel particolare ambito di mercato, una vera e propria funzione sociale. Sul palco hanno partecipato inoltre al talk show Armando Garosci della rivista Largo Consumo, Domenico Menniti amministratore delegato dell’azienda Harmont & Blaine, il sottoscritto, vi erano inoltre Michelangelo Tagliaferri Presidente dell’Accademia nazionale della Comunicazione e l’Ing. Luciano Morelli Presidente di Confindustria di Caserta.

Presente alla festa della Lillo molta industria che conta, imprenditori della distribuzione alimentare e molti dipendenti della Lillo. Erano presenti molti dipendenti della ex LD Market, ovvero l’attuale LDD della Lillo Spa che autobus organizzati hanno accompagnato e riportato a casa a centinaia di dipendenti.

Questo Evento ha messo in piena luce la profonda attività di amalgama e di integrazione che è in atto tra la Md e la Ld.

L’Unione di una sola Lillo

In tutte le Convention dell’azienda il Presidente ha sempre indicato obiettivi di crescita alla platea, un modo per dare certezze agli imprenditori affiliati, forza al mercato ed incentivo ai dipendenti. La Lillo ha sempre avuto l’obiettivo di migliorare, ma soprattutto di crescere, attraverso nuove aperture o miglioramenti di fatturati, i quali sono sempre conseguenza di miglioramenti strutturali . E tale meta era sempre il punto di arrivo di una Convention e di conseguenza il punto di partenza di una nuova missione per i propri manager e dipendenti. In questa sessione, per la prima volta, l’obiettivo era differente: era l’Unione.

lillo 4Le grandi acquisizioni del 2013: le quote di mercato si sono ancor più concentrate

Nell’ultimo anno sono state due le importanti acquisizioni di aziende del mondo Discount: una quella della Lillo Spa che ha acquisito il ramo di settore della Lombardini Holding (acquisizione da 1 miliardo di euro), la seconda e’ stata quella della Tuo Spa di Roma che ha acquisito la DICO Spa dalla Coop (acquisizione da 600 milioni di euro circa). In entrambi in casi il più piccolo ha assorbito il più grosso, ma delle due, entrambe incredibili imprese manageriali, quella della Lillo Spa è caratterizzata dalla ingente massa di fatturati, ma anche di numerica supermercati, ed anche di dipendenti e, ultimo ma non ultimo, di insegne che si vanno unendo ed amalgamando. Un’altra differenza, e non di poco conto, è il fatto che delle due acquisite una, DICO era caratterizzata da una precedente fallimentare gestione con una strategia applicata negli ultimi anni che non ha portato a nulla se non a verticali cadute di fatturati. Lombardini Discount, invece, era la parte sana della sua Holding. Acquisire un’azienda efficace sul mercato è sempre una sfida difficilissima, perché si tratta di migliorare una ottima prestazione. Facendo una parafrasi calcistica, chiedendo perdono a chi non piace tale sport, è come cambiare un allenatore ad una squadra che l’anno prima ha vinto molti trofei. E’ sempre una sfida nella sfida. In questa situazione ambientale si è caratterizzata la Convention dei 20 anni della Lillo Spa.

Durante il dibattito, Armando Garosci di Largo Consumo, ha sottolineato come sia segno di rispetto nei confronti del consumatore e dei dipendenti, aver lasciato l’insegna precedente all’azienda acquisita. Non è da atteggiamento della Grande Distribuzione, soprattutto quella straniera. E’ segno di rispetto ma soprattutto di grande acume imprenditoriale. Era in buona sostanza l’atteggiamento che avrebbe tenuto un altro grande imprenditore della Grande Distribuzione europea, Juan Roig, che nel momento in cui sembrava cosa certa l’approdo di Mercadona nel nostro Paese, tramite una acquisizione, ebbe modo di spiegare che in caso di arrivo in Italia, i primi due anni il cambio dell’insegna dell’azienda acquisita non sarebbe avvenuto e nemmeno il cambio degli assortimenti e del modello di vendita. La Lillo Spa sta aggiornando gli assortimenti sia in Md che in Ld, attraverso il meglio delle due esperienze manageriali, e lo sta facendo compiendo una complicatissima impresa. Il Nord ed il Sud d’Italia sono diversi e talvolta contrapposti, il consumatore del nord è più reietto al cambiamento e difficile da “far innamorare”.

lillo 2La Grande Sfida di Lillo Spa

Il mestiere del Discounter è molto più difficile di quello del supermercato quando si deve cambiare un assortimento. Il cambio che va compiuto deve essere del 100% dell’assortimento, un vero e proprio trauma per il consumatore. L’impegno profuso del management dell’azienda è tale e tanto che è inutile parlare oggi di aprire nuovi negozi e crescere. Questi due obiettivi sono insiti nei cromosomi dell’azienda e del suo proprietario, cio’ comunque avviene ed avverra’. Oggi è pero’ ancor piu’ importante unirsi, fare una macchina di due, un solo motore unito in tutto e per tutto. La vera sfida è questa.

Durante l’evento è stato consegnato un Libro che racconta i 20 anni della Lillo Spa. Allo scrivente il libro sta particolarmente a cuore perché ne ha scritto i testi, ripercorrendo la storia dell’azienda dal 1994 ad oggi, ed al tempo stesso anche la storia dei discount in Italia, dalla forte ascesa dei primi anni ’90, alla caduta ed al discredito che per una decina d’anni ha provocato insuccessi imprenditoriali e fallimenti di molte aziende e di conseguenza la determinazione di una importante concentrazione del mercato. il Libro percorre poi la storia della rinascita del format nella seconda metà degli anni 2000 sino alla grande attualità dei giorni nostri. E’ una storia di successo e di dedizione con un lieto fine, una grande azienda.

lillo 3Un grande Evento

L’Evento più che una Convention (come si è’ già scritto) si è concluso con il concerto dei Modà ascoltato con entusiasmo e partecipazione da tutti. E’ obbligatorio ringraziare la persona che da Gennaio a Sabato scorso ha lavorato, parallelamente al mestiere di tutti i giorni, per realizzare una manifestazione enorme, maestosa e, sebbene con tantissimi invitati, organizzatissima ed entusiasmante. La Sig. ra Anna Campanile, responsabile Marketing e Comunicazione dell’azienda assieme al gruppo del suo ufficio hanno fatto comprendere a tutta la platea cosa significa efficienza ed organizzazione, attraverso i tempi perfetti dell’evento e tutti gli aspetti curati nel minimo dettaglio. Tanta capacità e tanta esperienza che danno ad intendere com’è governata l’azienda, specchio di questo successo.

Tagged with:
Dati dell'autore:
Ha scritto 763 articoli
Dott. Andrea Meneghini

Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare.E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei format discount e supermercati in Italia ed in Europa. Opera come manager per alcuni gruppi alimentari sullo sviluppo all’estero, soprattutto nord Europa e Medio Oriente. Ha scritto il libro per la catena Lillo Spa “Vent’anni di un successo”.

3 COMMENTI
  1. Gianluca

    fra due anni un unico marchio oppure due marchi ma simili tra loro nel colore e nel formato ???

  2. Beniamino

    sempre interessanti relazioni, anche questa esauriente.
    bm

    ben autenticato

  3. Pierandrea

    E’ una grande azienda della quale faccio parte da ben 5 anni e della quale mi sento orgoglioso ogni singolo giorno di farne parte.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su