GDO News
Nessun commento

Cibus Tec – Foof Pack 2014: sold out grazie alle nuove sezioni Food Pack e Trcno Meat.

Due nuovi padiglioni espositivi. Oltre 500 chief technology officer provenienti da tutto il mondo già registrati nel programma di incoming gestito da un comitato di orientamento costituito da aziende leader del settore. Adesione di tutti gli espositori storici di Cibus Tec – leader del food processing – tra cui GEA, CFT, JBT, CMT, REDA, BUHLER. Nasce già grande la sezione Meat con la presenza di Treif, Vemag, Soncini, Frigomeccanica e Risco, ma la vera novità è l’adesione al progetto Cibus Tec – Food Pack di tutti i food player del Food Packaging come Tetra Pak, Aetna Group, Cavanna Packaging Group, Goglio, Ilpra, Multivac, Pfm, Sacmi, Ulma.

A sei mesi da Cibus Tec, da oltre 70 anni salone internazionale di riferimento delle tecnologie meccano-alimentari (28 – 31 ottobre), sono questi i risultati già messi a segno da Fiere di Parma. Una crescita attesa frutto di una strategia ben precisa focalizzata su mercati obiettivo e su un sistema di alleanze strategiche con le più importanti associazioni di settore.

E’ in questo quadro,infatti, che si inseriscono Food Pack, la recente joint venture creata con Ucima – Unione Costruttori Italiani Macchine Automatiche per il Confezionamento e l’Imballaggio e la partnership con Assocarni, associazione aderente a Confindustria e Federalimentare, unica a rappresentare l’industria della carni dalla macellazione, alla lavorazione e trasformazione.

In particolare la sezione Food Pack, sarà una ottima occasione per le aziende del comparto per incontrare la clientela italiana e internazionale.

Cibus Tec – Food Pack sarà una ottima occasione per presentare alla clientela italiana ed estera la punta di diamante delle nostre produzioni” – dichiara Riccardo Cavanna, CEO di Cavanna Packaging Group e VP di UCIMA. “Inoltre, grazie ad un’attenta selezione della clientela internazionale, potremmo dedicare la giusta attenzione a tutti gli ospiti, facendo respirar loro anche la cultura italiana legata al cibo che ha in Parma la sua capitale”.

Se Cibus Tec – Food Pack sta già cambiando la geografia delle fiere dedicate alle tecnologie del settore agroalimentare, è anche grazie all’accordo strategico siglato tra Fiere di Parma e Koelnmesse, secondo polo fieristico al mondo che offrirà all’industria delle tecnologie legate alla filiera del food & beverage, una audience straordinaria: l’enorme platea delle aziende alimentari che partecipano ad Anuga e Cibus rispettivamente la prima e la terza fiera del settore food al mondo.

“Questo evento- continua Fabio Bettio Brand Manager di Cibus Tec – è un appuntamento fieristico verticale ad altissima specializzazione che vedrà al centro le tecnologie di intere filiere, Latte e derivati, Pomodoro, Frutta e Vegetali, in tutti i diversi passaggi: selezione, lavorazione, confezionamento, logistica, conservazione e distribuzione. Questo consente un’offerta espositiva unica capace di soddisfare le esigenze degli operatori che, visitando Cibus Tec – Food Pack, potranno trovare le migliori soluzioni tecnologiche che proprio in Italia trovano le applicazioni più innovative e raffinate”

Non solo esposizione fieristica, ma piattaforma completa al servizio di tutti gli operatori del settore, Cibus Tec- Food Pack offrirà un ricco calendario di convegni che mettono al centro le future sfide del comparto agroalimentare: food safety, food waste, sostenibilità, logistica, e le nuove frontiere del packaging.

Importanti contributi arriveranno dal congresso internazionale dell’ EHEDG – European Hygienic Engineering & Design Group che avrà luogo il 30 e il 31 ottobre e dal “Tech Agrifood: Euromediterranean Business Meetings’, un ricco programma di incontri e B2B rivolti alle imprese della filiera ortofrutticola, vitivinicola, cerealicola ed olearia che offrono/ricercano tecnologie innovative nell’ambito della trasformazione e del confezionamento.

Tagged with:
Dati dell'autore:
Ha scritto 194 articoli
Italo Gherardi

Dottore in Economia e Commercio, esperto di grande distribuzione e finanza della GDO. Dopo aver ricoperto per anni ruoli dirigenziali in ambito bancario ha concentrato la sua attività nella consulenza alla grande distribuzione rivolta alla analisi della solvibilità delle aziende.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su