GDO News
Nessun commento

La crisi non demorde: in GDO il nord est registra cali simili a quelli del meridione

crisi

crisiLe vendite nella GDO stanno facendo fatica in tutti i territori del Paese. Il Nord-Est, area geografica solitamente al riparo dalle grandi fluttuazioni, appannaggio di aziende Retail molto concentrate nella vendita di prossimità con i format Supermercati e Superstore, quindi quelli ancora performanti, sta vivendo un periodo di preoccupante rallentamento dei consumi. Nei numeri percentuali si parla di decrementi pari a quelli registrati nel pari periodo nell’area 4: -2,2% negli ultimi dodici mesi. Da inizio anno l’area composta da Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige, con un calo del fatturato dello 0,96% rispetto allo stesso periodo del 2013, è la seconda più in difficoltà dopo il Sud (-2,17%), con picchi molto preoccupanti come quello registrato nella settimana dal 3 al 9 marzo (-5,95%); inoltre la difficoltà delle famiglie è certificata dal calo dello scontrino medio che, negli ultimi dodici mesi, è sceso del 2,2% (da 32,32 euro a 31,62 euro), un valore esattamente in linea con quanto avvenuto nel Meridione. Da un’analisi più dettagliata emergono altre similitudini. Anche nel Nord-est, le scelte di consumo sono dettate soprattutto dal prezzo: si registra infatti il deciso progresso dei Discount (+4,6% lo scontrino medio, passato da 20,09 euro a 21,01 euro), a cui fa da contrappeso il crollo degli Ipermercati (-7,3%, da 51,01 euro a 47,27 euro). Riescono invece a limitare le perdite i Supermercati (-1,1%, da 30,93 euro a 30,58 euro) e il Libero Servizio (-1,3% da 17,71 euro a 17,48 euro). Nonostante le dinamiche siano dunque pericolosamente simili, resta comunque una grande differenza fra Nord-est e Sud, dove la crisi non è certo iniziata sei anni fa: lo scontrino medio della prima area è del 50% superiore a quello della seconda.

Dati dell'autore:
Ha scritto 194 articoli
Italo Gherardi

Dottore in Economia e Commercio, esperto di grande distribuzione e finanza della GDO. Dopo aver ricoperto per anni ruoli dirigenziali in ambito bancario ha concentrato la sua attività nella consulenza alla grande distribuzione rivolta alla analisi della solvibilità delle aziende.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su