GDO News
Nessun commento

Il pensiero del consulente HR: tutti gli uomini desiderano imparare

apprednere

apprednere“Tutti gli uomini per loro stessa natura desiderano imparare”.(Aristotele)

Ho scelto  questa frase per questo mio ultimo articolo dell’anno 2013. Sono rimasto positivamente colpito venerdì scorso dall’articolo sul Corriere della Sera (pagina 47) circa la possibilità che grandi gruppi internazionali abbiano deciso di aprire delle scuole, dei college recuperati grazie a delle ristrutturazioni di vecchi conventi,  per giovani studenti affinché possano –  fin dalla giovane età – vivere, studiare e,perché no, imparare a lavorare insieme. I ragazzi frequenteranno l’ultimo biennio della scuola secondaria superiore, interamente tenuto in inglese e riconosciuto nel mondo. Anche un’altra importante società di consulenza farà altrettanto con un scuola europea per generare i propri manager del futuro.

Per chi mi legge da tempo sa che sostengo con fermezza  l’impegno che ogni società dovrebbe investire per aumentare il livello culturale all’interno delle proprie organizzazioni. Molte aziende già lo fanno con risultati decisamente positivi. (ne ho un esempio personale nelle nostre aule con la partecipazione alcuni manager  di grandi multinazionali) Ho conosciuto imprenditori che hanno iniziato a far partecipare anche i loro collaboratori ad alcune esperienze formative “trasversali”. Andrea Meneghini ha avuto modo di illustrare la scorsa settimana,  i nostri percorsi formativi che hanno l’obiettivo di ridare un centro alla persone, riprendere la bussola delle proprie competenze. E, guarda caso, lo facciamo proprio attraverso percorsi trasversali che contemplino sia momenti tecnici che eventi culturali. Una vera ricchezza!!

Facciamo alcuni esempi: una giornata per visitare una mostra nella propria città, una visita guidata attraverso i monumenti delle nostre città, un percorso formativo con la visione di film, un opera teatrale …. In Italia queste occasioni sicuramente non mancherebbero (mi spingo a dire che molte volte sono momenti formativi più graditi che le stancanti ed ormai obsolete cene di fine natalizie di fine anno.) Per anni si è pensato che questi momenti fossero importanti solo per ”fare squadra”, fare “gruppo”. (spesso non succedeva nulla, anche perché per fare un “gruppo”  …. ci vuol ben altro.)

Devo riconoscere che alcune aziende – le più illuminate – hanno da tempo adottato questi sistemi. Alcuni loro manager hanno intuito che questi percorsi facilitano e stimolano la motivazione del personale ad essere più aperto culturalmente e spesso più”produttivo”. (alcuni mi hanno confermato che questo percorso facilita la fidelizzazione nei confronti dell’azienda stessa); si può parlare di leadership guardando un film come Invictus, tanto quanto sperimentarsi nel concetto di delega in una cucina guidati da uno chef; si può parlare di gestione del personale conoscendo la storia degli artisti del 600, tanto quanto ascoltare un’opera teatrale. Tutto questo stimola il nostro pensiero e quindi anche la motivazione a ….. saperne di più.

La motivazione appunto ….. non solo quelle estrinseca riferita al denaro ma una motivazione culturale e personale. Una motivazione che dia senso alle cose che facciamo tutti i giorni, dalle più semplici a quelle più complesse. Il prossimo anno affronteremo meglio e di più questo delicato argomento.

Concludo ricordando una frase delle figure imprenditoriali  più celebri e culturalmente più innovative, che abbiamo avuto in Italia: Adriano Olivetti. E’ il mio modo per augurare a tutte e a tutti i lettori i migliori auguri di un Santo Natale ed di un promettente e positivo 2014.

“Ognuno può suonare senza timore e senza esitazione la nostra campana. Essa ha voce soltanto per un mondo libero, materialmente più fascinoso e spiritualmente più elevato . Suona soltanto per la parte migliore di noi stessi, vibra ogni qualvolta è in gioco il diritto contro la violenza, il debole contro il potente, l’intelligenza contro la forza, il coraggio contro la rassegnazione, la povertà contro l’egoismo, la saggezza e la sapienza contro la fretta e l’improvvisazione, la verità contro l’errore, l’amore contro l’indifferenza”.  Grazie dott. Adriano Olivetti!!!

Con affetto tanti auguri a tutte e a tutti

Dati dell'autore:
Ha scritto 50 articoli
Stefano Gennari

Esperto di Formazione ed Organizzazione aziendale. E’ un selezionatore del personale per imprese. La società Selezione ORA Sas è specializzata in corsi di formazione per manager e consulenti.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su