GDO News
Nessun commento

Convention Sisa: Cobolli Gigli da il benvenuto al Gruppo appena entrato in Federdistribuzione

Si è conclusa giovedì 4 luglio 2013, nella suggestiva cornice di Orosei, in Sardegna, la ventunesima convention di Sisa, dal titolo “W Sisa. Innovativi da sempre”. Un tradizionale momento di incontro riservato ai soci Sisa, con la partecipazione dell’industria di marca che unisce appuntamenti di dialogo e confronto professionale con la convivialità e l’intrattenimento di una vacanza, come l’emozionante concerto di Massimo Ranieri, protagonista di uno degli spettacoli serali della settimana. Altrettanto importante però il momento dei lavori, concentrati quest’anno in un’unica giornata per la presenza, come ospite d’onore, di Giovanni Cobolli Gigli, Presidente di Federdistribuzione. Dopo i saluti del Direttore Marketing Nazionale, Danilo Preto, attraverso il numero uno di Federdistribuzione sono state illustrate a più delle 1300 persone presenti tematiche fondamentali, tipiche di questo particolare momento storico: liberalizzazioni e aperture domenicali, art.62, nuovo contratto nazionale, volano dell’economia nazionale ecc.

Cobolli Gigli ha sottolineato, inoltre, il ruolo positivo delle imprese della distribuzione nell’economia del territorio nazionale e del vasto indotto che ne consegue, come, ad esempio, i numerosi investimenti di carattere edilizio. Opportunità e questioni di grandissimo merito, che hanno spinto il Gruppo, con un fatturato nel 2012 di 3.230 mio di euro, all’ingresso in Federdistribuzione, avvenuto all’inizio del 2013. Proprio Cobolli Gigli ha spiegato che l’obiettivo dell’associazione della DMO italiana sia di adoperarsi per comunicare e rappresentare al meglio i  valori e le qualità messe in campo dai suoi membri, in modo che imprese e politica possano, insieme, trovare le giuste formule per contrastare e superare l’attuale crisi economica. Federdistribuzione è un organismo rilevante, che raccoglie al suo interno, il 44% di tutti i consumi alimentari, il 30% dei non alimentari, l’80% dell’elettronica, il 20% dell’abbigliamento, l’intero mondo dei grandi magazzini, per un fatturato aggregato di 85,5 mld di euro, equivalente al 65,5 % del fatturato totale della DMO. Detiene, quindi, un elevato peso nel mercato dell’economia, del commercio, nonché all’interno dei tavoli istituzionali. Considerazione condivisa anche dal Presidente di Sisa Sergio Cassingena, secondo cui “una realtà come quella di Sisa, consapevole delle necessità del mercato, esige sempre di più e meglio una maggiore incisività là dove si prendono le decisioni che la riguardano”. L’aumento dell’attività promozionale e della PL, la tenuta dei prezzi, la costante formazione, l’occupazione stabile, il supporto alla piccola e media impresa italiana, l’attenzione alla clientela attraverso indagini, servizi di ascolto, controlli qualità, informazione continua, il rispetto dell’ambiente, la cura del sociale, ecc: sono questi i meriti che Sisa condivide con Federdistribuzione. Grande soddisfazione, quindi, da parte del Presidente Cobolli Gigli, ben impressionato dal Gruppo Sisa che, anche in uno scenario macroeconomico non semplice, difende con forza i diritti della propria categoria. Costruttiva come sempre, l’atmosfera della convention, dove è emersa, ancora una volta, la totale fiducia di soci e affiliati che credono nel loro lavoro, puntualmente ripagati con risultati d’eccellenza. “Anche l’ingresso in Federdistribuzione testimonia la costante attitudine di Sisa all’innovazione e al cambiamento” – ha dichiarato Danilo Preto, rappresentante del Gruppo nell’associazione – “sempre nell’ottica di migliorare le nostre performance andando incontro alle esigenze dei consumatori”.

Dati dell'autore:
Ha scritto 300 articoli

Di formazione giornalistica, esperta in comunicazioni di massa.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su