GDO News
Nessun commento

Tesco: utile in calo per la prima volta in 19 anni

tesco

Da dimenticare l’esercizio 2012-2013 per Tesco. Il gruppoe britannico ha registrato un crollo degli utili, il primo in 19 anni. L’utile netto a febbraio è infatti diminuito del 95 per cento rispetto all’anno precedente, a 124 milioni di sterline – quasi 144 milioni di euro.
La causa principale del tracollo è da individuare nelle forti svalutazioni degli asset che il gruppo ha dovuto affrontare nell’esercizio: 2,5 miliardi di sterline. Una parte è relativa agli immobili in Gran Bretagna che cono stati svalutati per 804 milioni di sterline in conseguenza del forte piano di ristrutturazione messo in atto l’anno scorso, dismettendo oltre 100 pv per concentrarsi su convenience store e vendita via web con consegna a domicilio.
Il gruppo ha anche confermato la sua intenzione di uscire da Fresh & Easy, la sua controllata Usa. L’unità statunitense ha pesato con un miliardo di sterline di svalutazioni degli asset, conferma che il mercato USA ha le sue specificità e non è facile da affrontare per un retailer europeo.
Secondo l’Amministratore Delegato Philip Clarke le azioni di svalutazione messe in atto riportano la società “sulla strada giusta” per garantire la crescita a lungo termine a garanzia degli azionisti. “I punti vendita di grandi dimensioni del nostro gruppo funzionano molto bene, e stiamo lavorando per renderli più vivaci e rilevanti per i clienti di oggi, ma non ci sarà bisogno di aumentarne il numero perché la crescita in futuro sarà multi-canale, una combinazione di grandi superfici, negozi di prossimità e on-line “.
Clarke ha anche ammesso che le vendite negli ultimi mesi sono calate anche a causa dallo scandalo della carne di cavallo ed i consumatori hanno evitato di acquistare prodotti a base di carne surgelati. Ricordiamo infatti che Tesco ha dovuto ritirare quattro prodotti dalla vendita, sostenendo che l’effetto sulle vendite complessive è stato.

Dati dell'autore:
Ha scritto 517 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su