GDO News
Nessun commento

Cresce ancora il Gruppo Unicomm (Selex)

 Non si arresta la crescita del Gruppo Unicomm di Dueville, Vicenza, associato Selex, che in questi primi mesi dell’anno  ha dato il via al suo piano di sviluppo 2013, confermandosi tra le realtà distributive più dinamiche della distribuzione  moderna. A marzo vedrà la luce un nuovo supermercato ad insegna “EMI” a Tuscania (Viterbo), e nel corso dell’anno  sono previste numerose aperture, tra cui un ipermercato “Emisfero” di 5.500 mq a Bassano del Grappa, all’interno di un centro commerciale, e oltre 10 nuovi punti di vendita (tra Superstore e Supermercati). A fine gennaio è stata perfezionata l’acquisizione di due Cash&Carry dalla catena Lombardini, rispettivamente a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) e a San Vendemiano (Treviso). «Questo sviluppo è figlio, per lo più, di progetti nati anni fa che la famiglia Cestaro ha ritenuto di continuare a perseguire nonostante il clima economico incerto – afferma Giancarlo Paola, direttore commerciale di Unicomm e amministratore delegato di GMF Spa – assicurando occupazione ad altri collaboratori, che si affiancano agli oltre 7.200 del Gruppo Unicomm». Un nuovo supermercato “EMI” verrà inaugurato a giorni a Tuscania (Vt), da parte di GMF Spa, realtà distributiva di Ponte San Giovanni (Pg) che fa capo al Gruppo Unicomm, un nuovo punto di vendita EMI di 1.000 mq. Come negli altri supermercati dell’insegna, sono presenti tutti i reparti dell’alimentare e della drogheria. Particolarmente attrattive le aree dei freschi: ortofrutta, macelleria, pescheria, salumi e formaggi, sia a vendita assistita sia a libero servizio. Inoltre, un’ampia zona dedicata alla gastronomia calda, la friggitoria, la pizzeria e l’invitante banco della pasta fresca. E’ presente anche lo spazio enoteca, con una scelta articolata di etichette provenienti dalle principali zone vocate, nelle diverse fasce di prezzo. Come le altre più recenti realizzazioni del Gruppo, il nuovo supermercato ha adottato soluzioni innovative per ridurre al minimo l’impatto ambientale e i consumi energetici. L’insegna EMI rafforza così ulteriormente la sua presenza nel centro Italia, superando i 100 punti di vendita (con declinazione Superstore, Supermercato, Market e Spesa), accomunati dal pay off Mi piace, Mi conviene, che sintetizza l’orientamento qualitativo e l’impegno dell’azienda sul fronte del contenimento dei prezzi.I due nuovi “C+C” Cash&Carry, di 3.500 mq di vendita a San Benedetto e 4.500 mq a San Vendemiano, sono orientati alla clientela Horeca in termini di assortimenti e di servizi. Propongono infatti un’offerta studiata per soddisfare ogni esigenza di ristoranti, pizzerie, alberghi, bar, locali di tendenza, come dimostra l’ampio spazio riservato ai banchi dei freschi e freschissimi, con prodotti e soluzioni su misura per la clientela professionale. Sono presenti l’ortofrutta, la macelleria, la pescheria, i banchi della gastronomia, salumi e latticini. Oltre all’area dei freschi, composta anche da una proposta di surgelati, sono presenti l’enoteca, un ampio assortimento alimentare e grocery, e una scelta di articoli professionali, dai piccoli elettrodomestici, alle tovaglie, ai piatti, ai bicchieri. In tutto, oltre 10.000 referenze nel C+C di San Benedetto e circa 12.000 in quello di San Vendemiano. Con questi due nuovi punti di vendita, salgono a 47 (a cui si sommano alcuni affiliati) i C+C del Gruppo con forte propensione Horeca.

Dati dell'autore:
Ha scritto 300 articoli

Di formazione giornalistica, esperta in comunicazioni di massa.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su