GDO News
1 commento

Cresce l’erogato dei carburanti Conad ma occorre un nuovo slancio per la liberalizzazione del mercato

La vendita di carburanti Conad non rallenta. Su base annua – dicembre 2011/dicembre 2012 – i distributori Conad hanno registrato un incremento del 19,3 per cento delle quantità erogate, contro una diminuzione media della rete Italia pari all’8,3 per cento. Dal 2005 – anno di apertura del primo impianto Conad – a gennaio 2013, il risparmio per gli automobilisti è salito a 41,2 milioni di euro, pari ad una media di 8,5 centesimi di euro in meno al litro. Conad mantiene, dunque, la propria strategia di sviluppo e l’impegno ad aprire nuovi distributori di carburanti: il diciottesimo sarà inaugurato prossimamente in Toscana. Purtroppo i tempi delle aperture sono vincolati da un iter burocratico molto più complesso che per il rilascio di qualsiasi altra licenza di commercio e simili. Iter riconducibile ad aspetti burocratici e amministrativi legati ai diversi soggetti dai quali dipendono tutte le necessarie autorizzazioni. E’ quanto emerso dall’intervento del direttore Canali distributivi Conad Alberto Moretti al convegno “Carburanti: opportunità per il retail” tenuto qualche giorno fa a Milano. “Lo sviluppo del mercato dei carburanti non può che passare attraverso la modernizzazione della rete di vendita e la libertà di accesso a nuovi operatori quali la grande distribuzione che, nel caso di Conad, ha prodotto anche un effetto calmierante sui prezzi dei competitor, a tutto vantaggio degli automobilisti”, ha sottolineato Moretti. “Dal nuovo governo ci aspettiamo più coraggio e più provvedimenti su un tema che nell’ultimo anno ha contribuito in modo determinante a ridurre la capacità di spesa di tantissime famiglie”.

 

Q COMMENTO
  1. Lettore

    Lodevole iniziativa di marketing, purtroppo gli iter burocratici sono lunghissimi.
    Arriviamo con decenni di ritardo a quanto hanno fatto già i Francesi

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su