GDO News
8 Commenti

Lombardini prosegue nella riorganizzazione: ceduti a Carrefour sei cash&carry

Procede a ritmi serrati la riorganizzazione del gruppo Lombardini, annunciata a inizio dicembre, che prevede lo sviluppo del segmento discount con gli LD e l’uscita da iper, supermercati e cash & carry. È stato raggiunto infatti l’accordo con Carrefour per la cessione di 6 cash & carry a insegna GrosMarket di proprietà del gruppo Lombardini. L’accordo tra Lombardini e Carrefour prevede che l’acquisizione passi attraverso un affitto di ramo d’azienda che porterà, «entro termini temporali già definiti», e comunque entro la fine del 2013, a una completa integrazione dei punti vendita con la rete di cash & carry Carrefour a insegna Docks Market.
L’affitto sarà operativo da gennaio. Il valore stimato dell’operazione è attorno ai 12 milioni di euro. Con questa operazione, sono 183 i dipendenti che passeranno sotto la nuova gestione. Tra i 6 punti vendita all’ingrosso che passano a Carrefour c’è anche quello di Dalmine che da solo conta 64 dipendenti, poco più di un terzo del personale che sarà integrato nelle nuove strutture. Gli altri cash & carry si trovano a Cologno Monzese e Cernusco (in provincia di Milano), Lecco e Costa Masnaga (Lecco) e Montano Lucino (Como), con organici che vanno da un minimo di 21 a un massimo di 28 lavoratori per ciascun punto di vendita.
“Sono soddisfatto di questa acquisizione – dichiara Giuseppe Brambilla, amministratore delegato di Carrefour Italia, nella nota stampa dell’annuncio – che ci permette di crescere in un mercato molto competitivo come quello dei cash & carry e di completare l’offerta delle nostre insegne in Lombardia, dimostrando altresì la volontà di Carrefour di continuare a investire in Italia”.“Abbiamo trovato nel gruppo Carrefour un interlocutore serio – afferma Andrea Lombardini, amministratore delegato di GrosMarket Italia – perfetto per proseguire la tradizione del gruppo Lombardini nel settore dell’horeca. Per noi è un altro passo molto importante per concentrarci sullo sviluppo della nostra rete discount di prossimità a insegna LD”.

 

Dati dell'autore:
Ha scritto 516 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

8 COMMENTI
  1. maxpregno

    Ma è vero che, se la famiglia Lombardini non trovasse un acquirente valido, entro maggio avrebbe intenzione di chiudere definitivamente i battenti degli IPER della Lombardini Rezzato Srl (Mapello, Treviglio, Liscate, Rezzato)?.

  2. molto preoccupato

    ma quando il gruppo Carrefour inizierà effettivamente ad inserire i suoi prodotti e fornitori i 6 cash acquisiti dal gruppo Lombardini ?

  3. molto preoccupato

    Ripeto la domanda perchè ho sbagliato a digitare:

    Ma quando il gruppo Carrefour inizierà effettivamente ad inserire i suoi prodotti e i suoi fornitori nei 6 cash acquisiti dal gruppo Lombardini ?

  4. brazov

    hanno già iniziato in 4 pv, entro gennaio dovrebbero completare.
    Riguardo agli iper sono molto vicini alla vendita

  5. alberto

    Secondo quanto dichiarato nei giorni scorsi pare proprio che i 4 IperPellicano NON verranno acquistati da Carrefour…
    L’IperPellicano di Camposampiero (PD) nei mesi scorsi è stato ceduto alla catena locale IperLando… Chi potrebbe essere quindi l’acquirente degli altri quattro negozi? Circola qualche voce? Azienda italiana o estera?

  6. brazov

    Coop, Iper, Bennet, Conad

  7. molto preoccupato

    ma Carrefour nei Gros Market che ha acquisito da Lombardini x farsi fornire l’ortofrutta e i freschi non si servirà + dalla piattaforma di Capriate ? Perché ho sentito che si servirà direttamente dall’ortomercato di Milano. A me sembra molto strana la cosa perché tutte le aziende commerciali hanno sempre puntato sulle le piattaforme, non vedo come Carrefour possa essere competitivo con i prezzi dell’ortomercato.

  8. ristorazione locale

    Ma il grosmarket di piacenza che fine farà?

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su