GDO News
1 commento

Federdistribuzione: dal 2007, anno di inizio della crisi, le vendite di alimentari sono calate dell’11,6%

Nel commercio al dettaglio dall’inzio della crisi al luglio scorso, il crollo nelle vendite è stato del 4,5%. Questo il dato diffuso da Ferdistribuzione, dopo i dati dell’Istat sulle vendite al dettaglio. Secondo Federdistribuzione nello stesso periodo c’è stato un calo dell’11,6% dei volumi acquistati di prodotti alimentari.
“Il dato di luglio aggrava un quadro già allarmante – ha commentato Giovanni Cobolli Gigli, presidente di Federdistribuzione -. Se il calo dei consumi alimentari (-2%) è il segnale di una spirale recessiva e di un progressivo impoverimento delle famiglie, per i prodotti non alimentari che segnano il -3,8% assistiamo ad un vero crollo”. “Questo – aggiunge Cobolli Gigli – appare con ancora maggiore evidenza se si considera il permanere di una fase di lunga e profonda sofferenza dei consumi, che ha portato il calo delle vendite dall’inizio della crisi (2007) a luglio 2012 ad un -4,7%”.
“La diminuzione dei consumi – Prosegue Cobolli Gigli – ha riguardato sia i prodotti alimentari (-0,3%) che quelli non alimentari (-6,5%), a testimonianza di come i consumatori siano costretti a importanti rinunce in tutti gli ambiti. Il calo dello 0,3% dei prodotti alimentari, epurato dall’inflazione, corrisponde infatti ad una diminuzione delle quantità vendute del -11,6%”.

Dati dell'autore:
Ha scritto 516 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

Q COMMENTO
  1. Max

    Soluzione : sovranita’ monetaria.
    L’Italia stampa moneta anziche’ a credito,
    quindi stiamo parlando di una truffa.
    Consiglio la lettura di Euroschiavi.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su