GDO News
Nessun commento

Sicilconad: previstre 17 nuove aperture entro il 2013

Conad, che continua la sua fase di sviluppo su tutto il territorio nazionale, ha pianificato l’apertura di 17 nuovi punti vendita nelle province di Palermo, Trapani, Agrigento e Caltanissetta.
Il piano di sviluppo per il 2012/2013 creerà oltre 600 posti di lavoro. I 115 soci di Sicilconad sono intenzionati a puntare in alto, forti dei dati di bilancio del 2011 che, nonostante la crisi dei consumi, ha registrato un aumento delle vendite pari al 5,71 per cento rispetto all’anno precedente: + 22 milioni (il fatturato lordo è passato da 373 a 395 milioni di euro). Questo risultato ha permesso al consorzio, che detiene una quota di mercato pari al 17%, di distribuire premi ai soci con un valore maggiore del 16 per cento, sfiorando quasi i 20 milioni di euro di ristorni in valore assoluto. Anche per il 2012 le previsioni sulle vendite marciano in linea a quanto è stato stabilito nel budget. E proprio a partire da quest’anno la rete vendita sarà ampliata con 10 nuove aperture, di cui sei Conad Superstore, uno Conad e tre Conad City. A ciò si aggiungeranno tre ampliamenti di spazio vendita, per un totale di 18mila metri quadrati di superficie e 340 nuovi posti di lavoro. La formula del Superstore, più efficace rispetto a un supermercato tradizionale, sarà la pista più battuta anche il prossimo anno. Il piano di sviluppo prevede infatti altre sette nuove aperture, per un totale di 12.500 metri quadrati di superficie di vendita e 270 nuovi posti di lavoro che andranno a rinforzare la rete vendita Conad nella Sicilia occidentale composta da: 18 Superstore, 57 Supermercati, 35 City, 63 Margherita e 15 Todis. “L’impegno della Cooperativa mira a modernizzare e ad integrare la rete vendita sul territorio – dice Giovanni Anania, direttore Commerciale Marketing di Sicilconad -. L’investimento di 80/100 milioni di euro nell’area della Sicilia occidentale è un’operazione importante, soprattutto in un momento in cui è calato il potere d’acquisto delle famiglie. C’è la volontà dei soci di accelerare su un processo di sviluppo commerciale credibile, puntando sui fornitori locali e creando nuova occupazione. Insomma – conclude Anania -, più cresciamo più produciamo, e attorno al nostro sistema cooperativistico si muove una grossa fetta dell’economia locale”.
Conad, supportando tutte le cooperative associate, si sta dimostrando il gruppo più impegnato nello sviluppo della DO, aprofittando di ottimi risultati economici degli ultimi anni, sta trovando più di altri spunti positivi in un momento di crisi che invece sta portando molti concorrenti ad una strategia difensiva fatta di tagli e chiusure. Questo successo è frutto dell’ottima gestione del gruppo negli ultimi anni e nelle scelte commerciali ed economiche che si sono rivelate vincenti.

Dati dell'autore:
Ha scritto 516 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su