GDO News
Nessun commento

Roberto Abate (patron omonimo gruppo) ha presentato un suo libro autobiografico

“Vi ringrazio, tutti, per questa serata indimenticabile”. Con queste parole il commendator Roberto Abate, patriarca dell’omonima famiglia di imprenditori della Gdo in Sicilia, ha chiuso qualche giorno fa a Etnapolis la presentazione della sua autobiografia “Questa, la mia vita” (Abramo editore, 120 pagine). Un libro, come ha sottolineato Abate – intervistato da Nino Graziano Luca sul palco davanti a migliaia di invitati e autorità -, scritto con finalità benefiche e non certo per autocelebrarsi ma con un occhio ai giovani scoraggiati dalla crisi economica. Oggi il gruppo Abate, formato da dodici società di capitali, è proprietario e gestisce, in diverse province della Sicilia una catena di settanta punti di vendita – nelle diverse tipologie di ipermercati, cash and carry, supermercati e hard discount – con un organico complessivo di 1300 dipendenti, compresi quelli del consorzio Etnapolis. E’ stato l’attore Pippo Pattavina a leggere, sul palco, alcuni brani del volume. “Un libro – ha detto – che tutti i giovani dovrebbero leggere, perché insegna a vivere”. Poi, attorno al Commendatore si sono stretti la moglie Nuccia, i figli Salvatore, Marcello e Laura. A loro – e al resto della famiglia: genero, nuore, nipoti – Roberto Abate, commosso, ha dedicato il suo libro. Dalla serata è emerso poi il rapporto strettissimo del Commendatore con dipendenti e collaboratori, che l’hanno definito “Un uomo del futuro, un visionario”. “Amo tutti coloro i quali amano il proprio lavoro” ha sostenuto Abate.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su