GDO News
7 Commenti

Ottimi risultati per il primo supermercato 24-7 italiano: il Carrefour Market di Milano P.zza Clotilde

Sta avendo un ottimo riscontro il supermercato Carrefour di piazza principessa Clotilde che ha deciso di non chiudere mai. Il servizio di vendita alimentare 24 ore su 24 è una novità assoluta per la città di Milano, come per tutta Italia, ma funziona. Intervistato dal Corriere.it, il direttore divisione Super e Prossimità, Gabriele Di Teodoro racconta che “di notte il punto vendita è affidato a due commessi all’interno del supermercato e due addetti alla vigilanza. Non serve mobilitare troppo personale perché il fresco è confezionato e a libero servizio. Inoltre abbiamo optato per le casse automatiche. Ciascuno passa gli articoli acquistati sul lettore ottico e paga con il bancomat, così non circola contante. Una garanzia sul fronte della sicurezza”.
Anche i clienti sono in costante aumento. La prima notte erano solo 180, la notte del venerdì si è arrivati a 450, una media di 320 visite. Non c’è una sola categoria di clienti: vanno dal lavoratore notturno, allo studente. Una novità che avvicina Milano alle grandi metropoli dove i market h24 sono una diffusa realtà.

 

Dati dell'autore:
Ha scritto 516 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

7 COMMENTI
  1. salvatore

    Ottima iniziativa.
    Specialmente se l’intento e’ quello di dare un servizio aggiuntivo alla clientela così eterogenea che si ha.

  2. ZS

    solo 2 operatori mmmmmmmmma…..
    pensa a chi deve lavorare di notte e vorrebbe stare a casa ,magari costretto per tenersi stretto il posto di lavoro. Perchè dire NO !!! e come dire :
    “Tu non sei disponibile” …

    1. massimo

      hai proprio ragione ZS….. MEGLIO LICENZIARLI O MANDARLI IN CASSA INTEGRAZIONE…… hai proprio ragione….. forse e proprio x questi pensieri che L’italia non va avanti… giusto x informarti chi lavora in orari fuori dal “NORMALE” e retribuito molto di più di un lavoratore diurno in quanto le ore notturne ” X LEGGE ” sono pagate con un importo maggiore già in busta paga.

  3. giovanni

    Ho avuto modo di vedere il filmato relativo all’apertura notturna del super in questione. Mi dispiace, ma coloro che affermano che è un servizio di utlità estrema, sono gli stessi che non “possono lavorare al sabato sera perchè vogliono divertirsi” e la domenica perchè loro devono santificare una giornata la settimana. Se 1000 euro d’incassato sono sufficienti a sostenere le spese per il personale, contenti loro.
    NB: la cliente filmata ha acquistato una banana ed uno yogurt ed altri due un pacchetto di patatine, …..tutti bene di prima necessità ovviamente………..

  4. brazov

    E’ chiaramente un operazione di immagine, infatti ne parlano in tanti.
    I primi risultati sono positivi, ma per valutarli è presto.

  5. raffaele arosio

    Ho visto il filmato di presentazione e concordo con quanto scritto da Giovanni. Da lavoratore del settore credo che, dato il tipo di merce che il supermercato vende ( e’ cibo e non farmaci salvavita !!!!) l’apertura diurna ormai prolungata fino alle 21 da quasi tutti sia piu’ che sufficiente.Durante una recente gita nel Canton Ticino ho letto gli orari di un Supermecato COOP di circa 2000 mq vicino Lugano : Lunedi’ Venerdi’ 8-18.30 Sabato 8-17.!!!!

  6. erni

    Non avete capito che i consumi sono quelli !!!! Se stai aperto la notte rubi qualche cliente agli altri aperti di giorno , tutto qui ….. il problema sono le condizioni di lavoro che fanno sempre più schifo !

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su