GDO News
Nessun commento

Conseguenze della crisi anche in Europa: Carrefour lascia la Grecia

Carrefour ha annunciato venerdì che sta per abbandonare il mercato greco, vendendo la propria rete di supermercati ad un partner commerciale greco, la famiglia Marinopoulos. I supermercati della catena Carrefour in Grecia sono circa 800 e il costo dell’operazione, per la famiglia Marinopoulos, si aggira sui 220 milioni di euro, anche se i dettagli dell’operazione non sono noti.
L’annuncio e i particolari della trattativa dovrebbero essere rivelati oggi all’assemblea degli azionisti, la prima da quando l’ex amministratore delegato Lars Olofsson è stato sostituito, un mese fa, da Georges Plassat, che ha la missione è quella di rafforzare la multinazionale a base francese: secondo il Wall Street Journal, la mossa di vendere il marchio Carrefour a un investitore locale – l’unico che avrà la gestione e il diritto al marchio – è “una prova concreta dell’interruzione dei legami con la Grecia da parte degli investitori stranieri, nel mezzo di un’economia che si contrae pesantemente e delle turbolenze politiche”.
Le vendite in Grecia di Carrefour, scrive il Wall Street Journal, stavano calando negli ultimi mesi, soprattutto a causa della crisi economica che sta colpendo il paese. Sembra infatti che i cittadini greci stiano cambiando le loro abitudini e che stiano scegliendo sempre di meno di andare a comprare negli ipermercati, optando per supermercati più vicini ed economici. Carrefour, che aveva già ridotto il suo investimento nel paese di circa 188 milioni di euro lo scorso anno, era fino ad oggi uno dei maggiori datori di lavoro di tutta la Grecia. Dopo la vendita, che avviene nell’unico mercato in cui Carrefour era in perdita, ha dichiarato che non avrà più alcun interesse economico nel paese.
Secondo Jean Marc Forneri, della banca di investimenti francese Bucéphale Finance, che ha seguito la famiglia Marinopoulos nelle operazioni di acquisto, l’investimento totale dei Marinopoulos è di circa 300 milioni di euro. Lo stesso Forneri ha rivelato che le trattative sono iniziate tre settimane fa e che la fretta di Carrefour è stata motivata dalla volontà della multinazionale di presentare l’operazione già all’assemblea dei soci, che si svolgerà lunedì.
Nel frattempo il nuovo amministratore di Carrefour, Georges Plassat, ha annunciato anche che parte degli investimenti del gruppo francese si sposteranno nel mercato argentino, dove Carrefour prevede di acquistare 129 supermercati della catena Eki. Gli azionisti di Carrefour, scrive il Wall Street Journal, hanno reagito bene all’annuncio dell’imminente operazione, e venerdì il titolo ha chiuso con un aumento di quasi 6 punti percentuali sul mercato azionario francese.
Il portavoce del gruppo Carrefour ha aggiunto che la famiglia Marinopoulos avrà i diritti esclusivi del franchising Carrefour, oltre che in Grecia, anche a Cipro, in Albania, in Bulgaria e negli altri stati balcanici.

Dati dell'autore:
Ha scritto 516 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su