GDO News
Nessun commento

Cedi Etruria chiude il 2011 a 185 milioni di fatturato

A illustrare l’andamento della gestione e i principali dati economici e patrimoniali della Cooperativa – che opera su una rete commerciale di vendita distribuita su diciassette province tra Liguria Toscana, Umbria, Lazio e Abruzzo – è stata Stefania Nardi, direttore Area rete vendite e servizi. “Nel 2011 i ricavi per vendite e prestazioni – sottolinea Nardi – sono cresciuti rispetto al precedente esercizio di quasi 10 milioni di euro. Su questo ha inciso positivamente la crescita del fatturato dei settori generi vari e freschi. La diminuzione del margine lordo operativo va letta come conseguenza delle politiche commerciali adottate nei confronti degli associati, per aumentarne competitività e redditività. “La crescita del risultato economico, pari a 3,2 milioni di euro al netto delle imposte – aggiunge Nardi – ci ha consentito di proporre un ristorno ai soci di 1 milione e 650 mila euro, il più alto nella storia della Cooperativa, permettendo di chiudere il bilancio 2011 con un risultato netto di esercizio poco superiore a 1,5 milioni di euro. Positivi anche i numeri relativi alla situazione patrimoniale e finanziaria: il patrimonio netto cresce di 1,7 milioni di euro, superando i 28 milioni, tra capitale sociale e riserve. Diminuisce, inoltre, di 2 milioni di euro rispetto al precedente esercizio l’indebitamento verso il sistema bancario, pur aumentando il patrimonio”.

“La solidità economica e patrimoniale della nostra azienda, che chiude il bilancio 2011 con un fatturato di 185 milioni di euro, unita alla dinamicità che ci contraddistingue, sono gli strumenti con cui continueremo ad agire per tutelare e supportare al meglio i nostri soci nel peggior contesto di mercato della storia del commercio alimentare”. A dirlo è Graziano Costantini, direttore generale della Cooperativa Etruria – master franchisee del gruppo Sma Auchan per i negozi a insegna Simply dell’Italia centrale – che mercoledì 23 maggio ha riunito gli oltre 200 soci in assemblea per approvare il bilancio d’esercizio 2011 e la ripartizione del ristorno. “Con un fatturato in crescita di 10 milioni di euro rispetto al precedente esercizio e un patrimonio netto che supera i 28 milioni – sottolinea il Dg Costantini – possiamo dire di aver affrontato e superato positivamente un anno complesso, che ci ha visti impegnati a sostenere la competitività dei soci e realizzare la conversione da Sma a Simply dei nostri punti vendita con insegna. La crisi non ci ha fermati, siamo un Gruppo solido, che continua a offrire occupazione e produrre ricchezza nei territori in cui opera”.

 

Dati dell'autore:
Ha scritto 516 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su