GDO News
2 Commenti

Convention Sigma: “Siamo la prima insegna nel pari periodo del primo bimestre dell’anno”. Il successo di una nuova DO

Antonello Basciu - Presidente

Giovedì scorso a Bologna si è tenuta la convention annuale del Gruppo Sigma al Teatro Manzoni come vuole la recente tradizione. Il “clichè” della manifestazione si è attenuto a quello dell’anno passato e come segno di continuità si è voluto ripercorrere quello che era stato fatto, quello che si era promesso e ciò che è stato compiuto. Una prova di serietà che ha portato bene all’insegna ed alla squadra che ha portato avanti gli obbiettivi prefissi. Davide Rossi, direttore generale, ha spiegato che esattamente un anno fa il Gruppo occupava, nel ranking di Nielsen, il 15° posto come performance anno su anno (like4like), oggi ad un anno di distanza, le evoluzioni delle attività che si erano preposti, hanno portato l’insegna ad essere nei primi due mesi dell’anno leader: a fine febbraio Nielsen ha rilevato Sigma come la prima insegna nel Like4like con un +8% nel primo bimestre sull’anno precedente a rete costante con una quota di mercato che è stimata al 4,2%. Un successo al cubo, si potrebbe dire.

Davide Rossi - Direttore Generale

Noi stessi di GDONews, nell’articolo che aveva succeduto la convention dell’anno passato, da un lato applaudivamo alle strategie che si erano dichiarate (progetto network, pubblicità nazionale, obbligo di certificazione dei bilanci, assortimenti su piazza, etc.) ma avevamo espresso preoccupazione nell’applicazione dei progetti alla loro rete. Ad un anno di distanza, a prescindere dai dati che da soli sarebbero sufficienti ad esprimere il giudizio sul lavoro svolto, noi aggiungiamo che siamo rimasti sorpresi dallo spirito di gruppo con cui sono state affrontate le sfide prefisse. Un anno fa avevamo detto che la Realco soffriva nel territorio di appartenenza per politiche da rivedere, quest’anno Realco, che ha appoggiato in pieno le evoluzioni richieste dalla Centrale, gode di importanti numeri positivi che la mettono in condizione di gestire con serenità il cambiamento della rete rivolta ad un deciso ammodernamento in termini di category. Lo stesso dicasi per la Coal, che avevamo raccontato essere ancorata alla DO dei formati di massima prossimità: l’azienda, ma soprattutto l’insegna Coal oggi vive un palcoscenico nazionale, la pubblicità televisiva ha dato lustro alla notorietà regionale, e parallelamente l’impegno primario del management è proprio quello di ringiovanire la rete e di rivolgersi ad aperture di metrature importanti attenendosi fedelmente ai progetti nazionali. Insomma ai dubbi espressi un anno fa da GDONews sono arrivate le risposte che deve dare una DO moderna. Sono molti i segreti del loro successo: l’insegna network, “il nostro baffo della nike” ha detto il direttore commerciale Davide Cozzarolo, ha dato la possibilità di abbracciare diverse insegne territoriali e di massificare la distribuzione dei prodotti a marca commerciale, la cui crescita (+30%) è straordinaria dato il periodo che stiamo vivendo. Il network è stato uno dei driver che, inoltre, hanno portato aziende come Vega, Multicedi, Tatò, Arena ad entrare nel Gruppo. Scelte coraggiose come l’operazione “EsclusIva”, applicata come pubblicità istituzionale sotto il periodo delle vacanze natalizie, ha aiutato ad accendere il fatturato in un momento delicatissimo dell’anno (gennaio) reso ancor più difficile dalla congiuntura. La cosa che più ci ha sorpreso di questa operazione, che diciamolo è costata molto alla base sociale del Gruppo, è come è stata gestita dalla periferia con i rispettivi soci: i “cani sciolti” come li definivamo un anno fa noi di GDONews sono oggi una squadra unita, come lo è diventata Conad Leclerc da qualche anno nella loro interessante evoluzione, ed in quanto tali hanno gestito compatti l’investimento, un segno di maturità. Le operazioni di marketing, accompagnate dalla comunicazione nazionale, proseguiranno per tutto l’anno e nella riunione sono state presentate.

Davide Cozzarolo - Direttore Commerciale

Un altro segreto del successo oggi acclamato di Sigma, a nostro parere, è rappresentato dal lavoro oscuro ma fondamentale che ha portato avanti il consulente Aldo Brugnoli nella costruzione degli “assortimenti su piazza”: una guida accurata e completa di tutti gli assortimenti locali, un category ragionato e scientifico che la Centrale Nazionale ha consegnato alle periferie accompagnandole nella costruzione dei migliori lay out. Tutte queste operazioni sono state le chiavi del successo che oggi vengono premiate dai numeri. L’aria che si respirava era delle occasioni importanti, come lo sono tutte le convention, le parole “unione” “insieme” erano dette e ripetute dal palco, era ed è evidente la necessità di tenere unita “la ciurma” nel mare in tempesta dell’attuale situazione. Nuovi obbiettivi attendono il gruppo bolognese, e come dichiarato da Davide Rossi, adesso ci rivolgiamo ai formati Cash e Discount.

Aldo Puccini - Presidente Onorario

A chiusura degli interventi tecnici dei manager Rossi e Cozzarolo, il Presidente onorario Aldo Puccini, spezzino (come lo scrivente) ma di adozione bolognese ha celebrato il 50° anniversario dell’insegna raccontandone i successi di cui è stato lui stesso uno storico protagonista e presentando alla platea un libro che ne ripercorre la storia. Ha chiuso la serata il Presidente Antonello Basciu, grande timoniere del gruppo e dei manager.

 

Dati dell'autore:
Ha scritto 765 articoli
Dott. Andrea Meneghini

Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare.E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei format discount e supermercati in Italia ed in Europa. Opera come manager per alcuni gruppi alimentari sullo sviluppo all’estero, soprattutto nord Europa e Medio Oriente. Ha scritto il libro per la catena Lillo Spa “Vent’anni di un successo”.

2 COMMENTI
  1. Luca

    Egr. Meneghini devo riconoscerle coraggio e visione; mentre i meno attenti parlano sempre di multinazionali progetti decotti lei tre anni fa aveva puntato sul cavallo Sigma vedendo allora qualcosa che si sarebbe concretizzato in futuro. Ebbene +8% a parità e’ un risultato incredibile se pensiamo registrato in un bimestre che ha riscontrato molti problemi di diversa natura meteorologica ed economica. Comunque Sigma ha fatto tanto ma tanto deve ancora fare. Vedere Esselunga e Conad dietro e’ comunque stimolante per tutti. Forza vecchia grande DO che i giochi sono aperti per tutti.

  2. MARCO

    UNA BELLA SODISFAZIONE APPARTENERE A UN GRUPPO COSI IO COME NEGOZIANTE SONO MOLTO FIERO
    E I FATTI LI DIMOSTRANO.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su