GDO News
2 Commenti

Aspiag Service (Despar) cresce del +4% rispetto al 2010

Il Gruppo Aspiag (Despar) ha chiuso il 2011 con una crescita del 4% sull’anno precedente pari a 1 miliardo e 779 milioni. Aspiag Service Srl., la concessionaria Despar del Nordest, ha reso noti i propri numeri del 2011 la scorsa settimana a Padova e, nonostante la difficile congiuntura economica, “si conferma realtà tra le più performanti della grande distribuzione. Il fatturato complessivo al pubblico ha superato il tasso di crescita della grande distribuzione in Italia, che si attesta sul +0,8%, e anche il +1,9% dell’area Nordest. La performance di Aspiag è guidata in particolare dal settore dei supermercati, che è cresciuto del 5,3%, contro il 3,4% del totale Italia e il 2,8% del Nordest”. Cresce anche il numero degli addetti, vicino – compreso il settore dei dettaglianti associati – alle 8.800 unità. Anche la superficie complessiva è aumentata del 3% grazie a nuove aperture e ristrutturazioni. Il 2011 ha visto l’inaugurazione di otto nuove filiali Eurospar (cinque in Friuli Venezia Giulia e tre in Veneto), nonché l’apertura di due nuovi superstore Interspar (Padova e Pordenone), caratterizzati entrambi dal fatto di essere progetti di recupero di aree industriali dismesse. Numerose anche le ristrutturazioni, tra cui quelle dell’Interspar di Rovigo e dell’Interspar di Vigonza di Padova. Tutte le nuove aperture e ristrutturazioni sono state realizzate secondo criteri di basso impatto ambientale, utilizzo “intelligente” dell’energia e riciclo delle risorse. Ben 12 nuove aperture – ad insegna Despar e Eurospar – anche nell’ambito dei dettaglianti associati, anche se il settore dei “negozi sotto casa” ha risentito maggiormente gli effetti della complessa congiuntura economica, con la conseguente chiusura di alcuni punti vendita più piccoli e “datati”. Questo settore resta comunque uno dei punti di forza di Despar Nordest, che continua ad investire nei punti vendita di vicinato, dando fiducia ai piccoli imprenditori e confermandone l’importanza sociale oltre che commerciale. Buone notizie anche sul fronte internazionale, con il Gruppo Spar Austria – di cui Aspiag Service fa parte assieme alle organizzazioni Spar di Austria, Slovenia, Croazia, Ungheria e Repubblica Ceca – che cresce complessivamente del +3,8% rispetto al 2010. “Siamo particolarmente soddisfatti dei risultati ottenuti, in un periodo non facile per il nostro settore e per l’economia in generale”, ha detto l’amministratore delegato Paul Klotz. “Aspiag Service conferma di essere un’azienda che cresce e crea posti di lavoro, in grado di lanciare un segnale positivo al territorio anche in tempi delicati come quelli che stiamo attraversando”.

Dati dell'autore:
Ha scritto 516 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

2 COMMENTI
  1. antonio

    come mai allora noi ex dipendenti despar calabria obbligati a mobilità e patteggiamento interno non siamo stati assunti con le nuove aperture che anno fatto in calabria in provincia di cosenza nonostante accordi presi tra azienda e sindacati?
    e voi tutti parlate di nuovi posti di lavoro (voi in generale)in quanto ci sono i disoccupati propio dalla despar che vorrebbero lavorare(lavorare non fare gli schiavi,o avere quelle direttive e basta cosi pensano di levarci di mezzo.
    grazie aspetto un suo parere..

  2. Losapevo

    Nessuno sa nulla su Aspiag…… ? dove confluira’ dal 1° gennaio 2014 ? ancora in Centrale italiana ? Assieme a tutti i soci Despar che rimarranno vivi ? acquisisce qualcuno ? e cambia centrale ?
    Grazie per le gentili informazioni…

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su