GDO News
1 commento

Quello del 2011 sarà un magro natale. Nel secondo fine settimana natalizio siamo a -15%

Secondo fine settimana di spese natalizie che vede, però, una importante flessione degli acquisti, del 15%, nei supermercati, negozi e centri commerciali delle 12 principali città italiane secondo i dati rilevati da Telefono Blu Consumatori. Migliore l’andamento per gli outlet, che vedono una flessione solo del 5%. Sono 18 milioni gli italiani che si recheranno nei supermercati e nei mercatini in questo week-end di dicembre, ma lo faranno – spiega telefono Blu – con un borsellino più leggero e soprattutto punteranno agli acquisti delle promozioni (quasi il 60%). Sugli acquisti pesa anche l’attesa delle dure manovre economiche che sta per prendere il Governo Monti. Altro fenomeno in forte ascesa per la priva volta nel nostro paese è l’acquisto on line, con il vantaggio dei prezzi e di farlo da casa, ma con problemi sempre più emergenti come i tempi di consegna. Secondo l’associazione circa il 18% degli italiani farà acquisti in questo Natale sul web e con il 2012 il trend sarà in forte ascesa. In testa agli acquisti l’elettronica in tutte le sue componenti: circa un italiano su 4 la sceglie per fare regali. In leggera discesa l’alimentare, dove verranno preferite anche qui le vendite promozionali, ancora forte l’oggettistica del Natale e i derivati.

Dati dell'autore:
Ha scritto 300 articoli

Di formazione giornalistica, esperta in comunicazioni di massa.

Q COMMENTO
  1. Ernesto

    Il calo era prevedibile , lo si vedeva tutti i giorni nei negozi sempre più vuoti , ma la novità è che il calo lo si avverte anche nei centri commerciali .
    Del resto è inevitabile , chiudendo le fabbriche , diminuendo gli stipendi, aumentando la benzina e le tasse , l’economia di questo paese non può che entrare in una forte recessione.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su