GDO News
10 Commenti

7 Eleven: la catena di Convenience Store più famosa al mondo che insidia la leadership mondiale del Retail

7 Eleven è la catena di Convenience Store più famosa al mondo. Sono punti vendita mediamente piccolissimi presenti in tutti gli agglomerati abitati con una buona densità di popolazione. La società ha le sue origini nel 1927 a Dallas, in Texas , quando un dipendente della società Ice Southland , Joe C. Thompson, ha iniziato a vendere latte, uova e pane da una azienda che produceva prodotti congelati. Thompson da dipendente diventò proprietario della Ice Southland e la trasformò in Southland Corporation, e divenne anche titolare di piccoli punti di vendita che inizialmente erano aperti dalle 07:00am –alle 11:00pm , ossia un numero di ore senza precedenti nella loro lunghezza, da qui il nome e da qui anche la nascita del format. La società ha iniziato ad utilizzare il nome 7-Eleven dal 1946. Nel 1952, 7-Eleven ha aperto il suo negozio numero 100. Nel 1962, 7-Eleven fu la prima a sperimentare un orario di 24 ore ad Austin, Texas . Nel 1980, l’azienda attraversò delle difficoltà finanziarie che la portarono a vendere la sua “divisione di ghiaccio” , e fu salvata dalla bancarotta da Ito-Yokado , il suo più grande franchisee. Nel 1987, John Philip Thompson , CEO di 7-Eleven, dovette subire un tracollo azionario in Borsa e fu cosi che l’azienda giapponese conquistò una quota di controllo di 7-Eleven, nel 1991 durante la bolla speculativa giapponese dei primi anni 90. In America la catena è presente in Canada ( 500 pdv) , negli Stati Uniti ( 8200 pdv), ed in Messico. Sono presenti anche in Nord Europa ( Svezia, Norvegia, Danimarca) dove spesso sono presenti all’interno di stazioni di servizio oltrechè nei centri abitati.

In Asia è una vera e propria celebrità: leader di mercato in Giappone, ma anche in Thailandia e Corea del Sud, è molto presente a Singapore, Hong Kong, ed anche in Australia è in una posizione di mercato straordinaria. E’ una formula eccezionale di negozio di vicinato, l’orario è il punto di forza ma non solo: i prodotti in private label, molto colorati e gustosi, sono concentrati sul take away, i reparti frigo spesso dominano la scena, le corsie sono occupate dai prodotti considerati di prima necessità. Si stanno espandendo in Cina a macchia d’olio, è il loro mercato emergente che quasi certamente porterà la catena ad una posizione di leadership mondiale. E noi staremo qui a guardare.

Dati dell'autore:
Ha scritto 300 articoli

Di formazione giornalistica, esperta in comunicazioni di massa.

10 COMMENTI
  1. Anonimo

    visti una marea aSingapore. una sorta di Autogrill di vicinato con gli stessi servizi ma con PL..aperti 24 su 24 sarebbe una svolta

  2. federico

    Io sono sposato con donna thailandese sono in thailandia ogni anno e vedo i punti 7-eleven (tantissimi) sempre pieni di gente,anche quelli vicini ai grandi centri commerciali, penso che se ci fossero in italia potrebbero avere successo.

  3. brazov

    Sinceramente non vedo mercato in italia per questo tipo di strutture, fortunatamente abbiamo ancora una cultura alimentare migliore dei paesi ove ha successo.

  4. Commessarosa

    Spettacolo!!!! Io sarei un ottima cliente, e come me tanti, ma tanti!!!!!!!!

    1. Michela

      Ciao Stefano, ti hanno risposto? Anche io ne vorrei aprire uno a Cagliari!

    2. Deisy

      Salve io sono mesi che sto cercando di capire con la confcommercio come fare x aprire qua io sn di la spezia mi hanno detto che ce ne uno a roma se non sbaglio qualcuno sa darmi maggiorni info grazie

  5. Cecilia Gabriella Castana

    Sapete se ne esistono anche in Francia?
    (ad esempio a Nizza?)

  6. Deisy

    Salve io sono mesi che sto cercando di capire con la confcommercio come fare x aprire qua io sn di la spezia mi hanno detto che ce ne uno a roma se non sbaglio qualcuno sa darmi maggiorni info grazie

  7. Donato

    Io non so come si possa aprire in italia un vero 7 eleven, avete idea dei costi del personale che ci sono in italia ? c’è già una grande catena francese che sta provando il 24h e non è che vada molto bene, il lavoro notturno costa caro e qui tra straordinari ferie malatia ect ect il costo di gestione è esorbitante. In Asia è tutto diverso, a partire dalla vita. Da noi la sera le famiglie sono in casa a guardare la tv, facciamo cena, piove nevica. Vogliamo riportare le botteghe sotto casa solo che diversamente fornite (e pagando pure la loyalty) ? In Asia come in america per muoversi si viaggia di notte viste le lunghe distanze e il caldo oprimente del giorno, i centri commerciali sono solo nelle città (e sono sfavillanti) e non sono IPERCOOP, hanno di tutto e di più MA NON il supermercato, oppure ci sono le varianti che sono Tesco Lutus, Big C per esempio. Ma nei centri commerciali non ci si va a fare la spesa come da noi per 2 motivi, la spesa in asia non si fa come da noi, ci so va anche 10 volte al giorno a comprare soo quello che serve non si fanno carrelli di spesa (ovvero non è comune come da noi). Da noi le superette (piccoli supermercati che hanno un po di tutto) muoiono se non sono a debita distanza dai supermercati più famosi e in questo contesto un 7eleven come quelli che conosco e frequento anche io, in italia 9 su 10 chiuderebbe in breve tempo. Provateci con carrefour express, 24h di apertura, simile (c’è anche in asia come competitor di 7eleven, ma c’è anche family mart, c’è pure minibigC, ci sono tante stazioni di servizio che sono centri commerciali e a seconda del brand trovate uno di questi tra 7 eleven, Mini BigC tesco lotus express). Volete aprire un 7eleven ? Venite in asia, successo assicurato, basta un po di capitale (e sinceramente neanche poi tantissimo), c’è tanto di quello spazio e opportunità da non credere. le difficoltà possono essere linguistiche e burocratiche, ma tranquilli si trova qualunque cosa e anceh condivisioni volendo. Noi siamo qui aperti ad ogni collaborazione per esempio. Oggi una marca di caffè italiano ci ha chiesto se possiamo fare i concessionari qui; ecco che potrebbe essere una opportunità alla quale non avevo pensato, volo in italia per i dettagli e vedremo la fattibilità.

Rispondi a Commessarosa Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su