GDO News
1 commento

Sigma: dal 2012 entra Tatò Paride

E due. Tatò Paride entrerà in Sigma nel 2012 così come ha deciso di fare Multicedi. In un comunicato ufficiale la cooperativa bolognese ha affermato che “per Sigma si tratta di un’operazione molto importante, visto il forte presidio di Puglia e Basilicata che il retailer barlettano ha saputo conquistare nella sua ultratrentennale attività. Un ulteriore prezioso “tassello” della strategia di rafforzamento nelle più dinamiche aree dell’Italia meridionale, che va ad aggiungersi all’acquisizione di Multicedi, impresa campana che entrerà operativamente nel mondo Sigma a partire dal prossimo 1 gennaio 2012.” Interdis, che sino ad oggi aveva in Area 4 una posizione da leader, sta perdendo alcuni protagonisti della distribuzione meridionale. Le politiche degli scorsi anni, la difficile convivenza con Conad, le ombre con cui si è chiuso il capitolo dell’ex Presidente Paolo Barberini ( soprattutto oggi che si vede la crisi in cui versa la Midal ed il suo allontanamento dalla stessa), hanno provocato alcune insoddisfazioni interne, e questi sono stati i risultati. Proprio su GDONews qualche mese fa il direttore Generale del Gruppo di Via Lomellina, Giorgio Santambrogio, aveva tuonato contro le chimere dei numeri di supposti meglio remunerati contratti di Supercentrale, e le sue parole erano evidentemente dirette ai suoi soci. Oggi sappiamo anche a chi. Multicedi per voce del suo direttore Generale Barbano, in una conferenza stampa estiva, aveva dichiarato a GDONews che non erano solo i numeri del contratto di Centrale Italiana ad aver convinto l’azienda casertana a cambiare famiglia, anzi “ non è l’unico elemento , né il più importante su cui si è basata la nostra scelta” aveva detto. Al gruppo alimentare campano si è aggiunta anche l’azienda Tatò Paride Spa con una rete composta da 153 pdv a insegna Sidis, di cui 147 in Puglia e 6 in Basilicata, per una superficie di oltre 81mila mq; 6 cash&carry a insegna Pantamarket (21.400 mq di superficie complessiva) e 90 pdv Alter Discount (38.500 mq di superficie complessiva) . Nel 2010 ha sviluppato un fatturato di circa 500 milioni di euro, insomma si parla di una bella realtà in Puglia, con una quota di mercato dichiarata del 15%. Proprio per il fatto che dispone diversi formati di vendita, Tatò Paride risulta essere molto interessante per Sigma nazionale dati i progetti multi formato che sono attualmente in cantiere.

Interdis dal canto suo deve fare quadrato, rigenerarsi, dare spazio a nuovi progetti e nuovi sistemi organizzativi, il nuovo Presidente Gianni Cavalieri ha una importante responsabilità da condividere con il direttore generale Santambrogio, da loro deve ripartire il nuovo corso, la loro presenza sul territorio e quella delle loro insegne è ancora molto radicata ed abbastanza distribuita, dal nord ovest e nord est sino alla Sicilia, esiste ancora la possibilità per dare il colpo di reni capace di dare rinnovati stimoli alle imprese associate ed al mercato, l’importante è bloccare l’emorragia.

Dati dell'autore:
Ha scritto 769 articoli
Dott. Andrea Meneghini

Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare.E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei format discount e supermercati in Italia ed in Europa. Opera come manager per alcuni gruppi alimentari sullo sviluppo all’estero, soprattutto nord Europa e Medio Oriente. Ha scritto il libro per la catena Lillo Spa “Vent’anni di un successo”.

Q COMMENTO
  1. massimo

    Ma nel lazio? Cipac fallita, Midal fallita praticamente scompare la realtà sidis nel centro italia

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su