GDO News
3 Commenti

Conad Centro Nord chiude il 2010 crescendo oltre il 6%

Si è tenuta sabato al Castello di Rivalta l’Assemblea Generale di Bilancio 2010 di Conad Centro Nord. Il direttore generale Ivano Ferrarini ha definito il 2010 un anno difficile per il nostro paese che ha visto la perdita di numerosi posti di lavoro, il ricorso massiccio alla cassa integrazione ordinaria e straordinaria, prezzi che crescono (soprattutto i carburanti legati all’andamento del petrolio), consumi fermi per l’incertezza sul futuro soprattutto quello lavorativo. In questo contesto socio economico Conad Centro Nord nel 2010 ha aumentato le proprie vendite del 6,21% sul 2009, arrivando al fatturato di quasi 600 milioni di euro(583.389.000 €).
La politica commerciale -proprio in considerazione dei mutati bisogni delle famiglie ed in considerazione del mutato ed impoverito contesto socio economico – è stata particolarmente incisiva.
Molte offerte speciali fra le quali spicca, nel 2010, l’iniziativa Carrello Felice, da ricomprendersi tra le misure anticrisi in aiuto ai consumatori ed alle famiglie: ogni mese abbiamo ribassato del 25% il prezzo di oltre 100 prodotti di marca CONAD, per tutti i nostri clienti.
Altro efficacie strumento di contrasto alla crisi è il distributore di Carburante Conad di Bibbiano: lo dimostrano i dati dei Conad che, a fine gennaio, registrano un prezzo medio ponderato al litro inferiore di 10 centesimi di euro a quello medio rilevato dal ministero dello Sviluppo economico per la benzina e di 9,4 centesimi per il gasolio.

Direttore Generale Ivano Ferrarini

Sul fronte dell’incremento dei posti di lavoro sono stati aperti otto nuovi supermercati di cui tre in provincia di Brescia, due in quella di Parma e uno nelle province di Reggio Emilia, Cremona e Mantova per un totale di 9.549 mq di superficie e oltre 160 nuovi posti di lavoro.
Sono state poi create le condizioni per aprire nel 2011 i supermercati di San Secondo (PR), Castiglione delle Stiviere (MN), Comun Nuovo (BG), Gorla (VA) e Casorate Primo (PV) che consentiranno la creazione di ulteriori posti di lavoro.
Nel 2011 è prevista una crescita del 7,10% sul 2010 che oltre alle nuove aperture, vede gli imprenditori associati Conad e Margherita particolarmente impegnati ad aiutare i consumatori ad affrontare le difficoltà della situazione economica.
Gli altri dati, che emergono dal bilancio al 31.12.2010 di CCN, sono:

  • Il Patrimonio netto ha raggiunto € 129.389.481 con una crescita del 6,40% sul 2009.
  • L’utile netto è pari a 8.359.984 €.

Le vendite di prodotti inseriti nelle nattività promozionali hanno superato il 27% sul totale delle vendite dei supermercati.
Il totale delle risorse umane presenti nel mondo Conad Centro Nord, Soci e dipendenti si attestano a 3.597 unità con un incremento sul 2009 del 4,90% Conad Centro Nord ha destinato 1.410.850 Euro ai territori dove è presente con i punti vendita, di cui 676.850 Euro da CCN per il sostegno, tra l’altro, di 95 iniziative in campo sociale, culturale e sportivo, mentre i soci hanno sostenuto e promosso centinaia di iniziative destinandovi 734.000 Euro.

Dati dell'autore:
Ha scritto 516 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

3 COMMENTI
  1. teresa

    E’con molta amarezza che scrivo questo commento ,ma come cliente conad lo voglio fare.: il giornio 2 gennaio 2012 mi sono recata come di consueto al punto Conad di castiglione delle stiviere. e’assisto ad una scena racapricciante!
    il nuovo gestore del punto vendita che aggredisce violentemente i dipendenti con parole sconce e volgari del tutto incurante della presenza dei clienti. Io sono sconvolta , e in tutta sincerita’ i miei soldi a quello li non li do’ piu”. per quanto riguarda i vostri spot dovete un po’ cambiarli ,perche’ sotto questo cielo c’e una grossa quantita’ di M……A. visto e consideranto che spesso il nome Conad viene tirato in ballo per questi motivi.

    1. lucia

      Buongiorno,purtroppo anch’io ho assistito ad una scena simile:il direttore ha ripreso in modo molto volgare le commesse che stavano lavorando che anche ammettendo che avessero sbagliato qualcosa, secondo me le doveva riprendere in un secondo tempo in un luogo appropriato e non davanti alle casse e davanti ai clienti.E comunque rimane sempre il fatto che non ci si rivolge in quel modo, molto sgarbato a delle persone.Possibile che nessuno si accorga del comportamento di questo nuovo personaggio?

  2. mina

    mi rivolgo a Lei signor Presidente ho potuto ascoltarlo a Ballarò e ho notato che ha modi molto garbati, ora mi chiedo come è possibile che a Castiglione delle Stiviere sia stato messo come direttore un personaggio cosi indisponente verso i dipendenti. Ho potuto conoscere il precedente direttore e conosco anche le ragazze che lavorano x la sua impresa Le posso assicurare che hanno voglia di lavorare e molte fanno km x arrivare qui e anche con la nebbia. Le chiedo d mettersi una mano al cuore, leggere l’e-mail sopra e riflettere attentamente pensando sopratutto alle lavoratrici-ori. grazie!!!. cordiali saluti predichi bn. e nn razzoli male La prego…

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su