GDO News
Nessun commento

Selex: 300 milioni da investire per superare il 10% di quota nel 2011

Il gruppo Selex di Trezzano sul Naviglio, attivo sull’intero territorio nazionale con i marchi Famila, A&O e C+C, ed altri ancora annuncia per il 2011 oltre 82 nuove aperture (tra cui 4 iper, 6 superstore e 41 supermercati) e la ristrutturazione di 68 unità esistenti (tra cui 2 ipermercati, 1 superstore e 47 supermercati). Il programma di investimenti vale 300 milioni di euro e la creazione di 950 nuovi posti di lavoro. Grazie allo sviluppo della rete di vendita il gruppo punta a superare la soglia del 10% di quota di mercato e stima una crescita, a parità di Soci, intorno al +6,0%. Oggi è oggi al terzo posto in Italia, con una quota del 9,7% e un giro d’affari 2010 di 8.720 milioni di euro.

Il 2010, nonostante le difficoltà del mercato, si è chiuso per il gruppo con una crescita dell’1% a parità di rete e del 4,0% considerando lo sviluppo (102 unità per 286 milioni di investimenti). “Siamo un importante punto di riferimento nei paesi, nei quartieri in cui siamo presenti. Ne siamo consapevoli – scrive in una nota Giovanni Pomarico, presidente di Selex – per questo cerchiamo di dare risposte concrete non solo in termini di qualità e convenienza dell’offerta, ma anche attraverso il rispetto dell’ambiente e la partecipazione solidale alla vita della comunità. E se oggi il nostro Gruppo risente meno di altri della crisi che stiamo attraversando, lo deve anche a questo suo radicamento con il territorio e con i consumatori”. Non si capisce, dal comunicato, che aperture saranno le rimanenti 32 , in ogni caso è evidente la volontà di superare questi anni di crisi portando a casa risultati, in termini di quote di mercato, che le permettano di superare le difficoltà oggettive del mercato. La presenza di Maniele Tasca alla guida del Gruppo è un segnale importante perché rappresenta una ulteriore determinazione da parte della GDO di portare manager preparati e con know how non prettamente proveniente dalla concorrenza in grado di trasformare queste enormi aziende con fatturati impressionanti in vere e proprie aziende marketing oriented con strategie ben delineate che trovano la loro radice in profonde analisi manageriali; questa nuova tendenza è una novità figlia della crisi, che non appartiene solo al mondo Selex ma che trova sempre più piede in diverse centrali di acquisti. Il passaggio generazionale viene interpretato anche come una volontà ad affidarsi non a portatori di contratti o di conoscenze della concorrenza, ma anche a veri e propri manager provenienti dai più svariati campi dell’economia, e con curricula di sicuro interesse.

Dati dell'autore:
Ha scritto 757 articoli
Dott. Andrea Meneghini

Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare.E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei format discount e supermercati in Italia ed in Europa. Opera come manager per alcuni gruppi alimentari sullo sviluppo all’estero, soprattutto nord Europa e Medio Oriente. Ha scritto il libro per la catena Lillo Spa “Vent’anni di un successo”.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su