GDO News
Nessun commento

Lidl chiede chiarimenti ad Altroconsumo

Si è parlato diffusamente, e non solo quest’anno, del “malcontento” che suscita ogni anno la pubblicazione dell’indagine di Altroconsumo tra i distributori. Tutti, tranne i primi 2/3 in classifica, si lamentano della poca scientificità della ricerca.
In un lungo articolo oggi parliamo diffusamente della reticenza di alcuni retailer a fornire i propri dati commerciali a chi fa analisi. Nell’invitarvi a leggerlo pubblichiamo la comunicazione ricevuta in questi giorni dall’ufficio stampa di Lidl Italia.

Gentile Redazione, Vi informiamo che Lidl Italia ha inviato ufficiale richiesta di informazioni all’associazione Altroconsumo circa i dati completi dell’inchiesta sui prezzi praticati dalle catene della distribuzione, al fine di chiarire i risultati divulgati.
Poichè l’associazione ci ha riferito che per ottenere tali dati sarà necessario attendere un tempo abbastanza lungo, Vi chiediamo che venga pubblicato nel Vostro sito che la nostra società intende verificare la correttezza dei dati pubblicati da Altroconsumo e che è in attesa dei dati atti a chiarire la propria posizione.

Dati dell'autore:
Ha scritto 516 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su