GDO News
5 Commenti

Nuova rivoluzione che parte dal Discount: MD ha presentato il nuovo format che va oltre il Discount

Giovedì 8 Luglio presso l’Hotel Vanvitelli di Caserta il Gruppo Lillo Spa ha presentato MD Superstore. Di cosa si tratta? Di qualcosa di rivoluzionario in grado di spiazzare la concorrenza.

Il Cav. Podini, proprietario del Gruppo, dopo aver concluso la sua avventura nel format supermercati agli inizi degli anni ‘90 con la vendita di A&O di Bolzano ad Aspiag, ed aver sviluppato con successo il format discount dal 1994 con Lillo Spa, oggi affronta una nuova avventura: la costruzione di un nuovo format che avrà dimensioni medie di 1500 mq, con un assortimento di 1500 referenze food che derivano dal format Discount e circa un migliaio di referenze di Grandi Marche ad integrare l’assortimento. Inoltre tutti i PdV svilupperanno con partner ben scelti le categorie della Carne, dei prodotti a peso variabile, del Pane e la Pescheria. Nonostante abbia come punto di partenza l’assortimento del discount, il Superstore della MD non sarà tale, ma nemmeno il Superstore stile Esselunga, sarà una nuova formula. All’evento ha preso subito la parola il Cav. Podini che ha spiegato che in due anni saranno investiti 40 milioni di euro per finanziare 60 PdV Superstore. Tale evoluzione di MD ha origine da diverse considerazioni secondo il Cavaliere: “prima di tutto di congiuntura economica: in un periodo dove il calo nazionale dei consumi registrato dalle società specializzate più accreditate si attesta ad un -3%, con un sud Italia stabile ad un -3,9%, la Campania, complice la vicenda della Fiat a Pomigliano, si attesta ad un -5%. Nonostante ciò MD a mercato omogeneo nel primo semestre 2010 ha fatto registrare un +3%, ed un +10% considerato lo sviluppo, ma esiste una domanda che MD Discount non può soddisfare. Ecco che MD Superstore trova la sua origine nel rispondere a tale necessità. Assieme a ciò anche la grande offerta di strutture di dimensioni non congeniali al nostro format discount, ci hanno portato a questa determinazione: la nascita di MD Superstore”. Il direttore Generale del Gruppo, dott. Angelo Dell’Anna ha aperto il suo intervento dando la perfetta denominazione della nuova formula MD Superstore, dipingendo il nuovo format come un “nuovo modello di offerta che risponde a nuovi modelli di consumo, che trovano alla base del suo concept tre criteri:

1. Convenienza: massimizzazione della capacità di dare forti e stimolanti opportunità di acquisto su tutti i 1500 mq di offerta, tutti i giorni dell’anno.

2. Servizio: Tutte le categorie avranno la marca Leader in continuativo assieme alle marche di MD.

3. Specializzazione: la presenza dei freschi e freschissimi, oltre che le carni, nella loro massima espressione gestiti da partner ad altissima specializzazione.

Il Format nasce in un periodo economico particolare, dove vi è non solo una diminuzione dei consumi, ma soprattutto una diminuzione della spesa. “Il bastone di comando – ha aggiunto poi il dott. Dell’Anna – negli anni è passato dall’industria alla distribuzione, per arrivare al consumatore, oggi vero dominus del mercato. MD Superstore nasce per soddisfare appieno le esigenze del consumatore moderno”. Ha poi preso la parola il Resp. Grandi Marche del Gruppo, dott. Alberto Gioia, che ha spiegato che alla luce dei sorprendenti risultati ottenuti con le grandi marche negli spot promozionali avvenuti nel format Discount, oggi si avrà la possibilità di sviluppare un rapporto più profondo e continuativo con le Grandi Marche, le quali avranno un presidio su ogni categoria, o meglio, ogni categoria avrà la sua marca leader e talvolta co-leader.
GDONews, Mark Up e Largo Consumo, presenti all’evento, sono intervenuti nel dibattito cercando di capire quale sarà la direzione che prenderà il nuovo format. Prendendo spunto dalle parole del direttore Garosci di Largo Consumo, la vera curiosità dell’innovazione di MD sarà proprio quale tipo di relazione sarà alla base del rapporto tra Trade e Grande Marca, data la presenza, in ogni categoria, di relativa esclusiva. Sarà la volta che si abbandonerà la strategia delle “feed di ingresso” e delle varie contribuzioni per arrivare ad una sana collaborazione che ha come obbiettivo solo il sell out?
In attesa del primo PdV che aprirà a metà settembre nell’ex area dell’Iperfamila a Teverola rimane la curiosità di vedere all’opera questa nuova idea di distribuzione moderna.

Dati dell'autore:
Ha scritto 757 articoli
Dott. Andrea Meneghini

Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare.E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei format discount e supermercati in Italia ed in Europa. Opera come manager per alcuni gruppi alimentari sullo sviluppo all’estero, soprattutto nord Europa e Medio Oriente. Ha scritto il libro per la catena Lillo Spa “Vent’anni di un successo”.

5 COMMENTI
  1. Nicola Sglavo

    salve, volevo chiederVi dove è possibile inviare un curriculum vitae, per eventuali assunzioni per la nuova apertura dell’ipermercato MD a Teverola
    Vi rigrazio anticipatamente, ed attendo cortesemente risposta
    Saluti

  2. tina

    salve,ho gia spedito i miei curriculum xke sarei interessata a lavorare con l’azienda md ma nn ho mai una risposta.come devo fare x avere un colloquio…spero che leggerete il mio curriculum e mi farete sapere al piu presto…grazie

  3. vincenzo cirillo

    salve vorrei sapere per riguardo di gestioni di macellerie nei vostri punti vendita .grazie

  4. domenico

    buon giorno a presto aprirà un grosso centro distribuzione al mio paese BITONTO (BARI) mando il lio curriculum ma ad oggi nessuna risposta,spero che leggete il mio curriculum è mi fate sapere al più presto possibile.GRAZIE.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su