GDO News
Nessun commento

Marzo 2010: Istat registra un incremento della GDO

Le vendite, secondo l’Istat, nel mese di Marzo dell’anno in corso, ha ottenuto un incremento del 2,9% registrato nel confronto con il mese di marzo 2009 : questo risultato si può scomporre per canale, così si nota che la Grande Distribuzione ha portato un suo incremento  del 4,4%  mentre le delle imprese operanti su piccole superfici ha limitato il loro incremento al 2%.  Nella grande distribuzione le vendite hanno registrato una crescita sia per i prodotti alimentari (+4,7%), sia per i prodotti non alimentari (+ 4%). Anche per le imprese operanti su piccole superfici vi sono state variazioni positive sia per le vendite di prodotti alimentari (+1,8%), sia per quelle di prodotti non alimentari (+1,9%). A marzo le imprese al dettaglio hanno dichiarato, in media, 27 giorni di apertura. Gli esercizi della grande distribuzione sono rimasti aperti, in media, per 28,1 giorni e le imprese operanti su piccole superfici per 26,3. Con riferimento alla dimensione delle imprese, a marzo il valore delle vendite e’ aumentato, in termini tendenziali, dell’1,4% nelle imprese fino a 5 addetti, del 2,2% nelle imprese da 6 a 49 addetti e del 4,8% per le imprese con almeno 50 addetti. Per quanto riguarda il valore delle vendite di prodotti non alimentari, a marzo – informa l’Istat – tutti i gruppi hanno mostrato risultati positivi. Gli aumenti più significativi hanno riguardato i gruppi “giochi, giocattoli, sport e campeggio” (+6,4%) e “supporti magnetici, strumenti musicali” (+4,1%). Nel primo trimestre del 2010 le vendite di prodotti non alimentari hanno segnato risultati differenziati per i diversi gruppi. La crescita tendenziale più ampia ha riguardato il gruppo “supporti magnetici, strumenti musicali” (+ 4,4%), mentre il calo più marcato è stato registrato dal gruppo “prodotti farmaceutici” (-1,6%). [Fonte Radiocor]

Dati dell'autore:
Ha scritto 517 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su