GDO News
1 commento

La Coop punta a vendere elettricità e gas al supermercato

Il Gruppo Coop, dopo aver spinto sulla vendita dei farmaci da banco e di Coop Voce, punta ora alla commercializzazione dell’elettricità e delle telecomunicazioni.
Aldo Soldi, presidente della Lega delle cooperative, tempo fa aveva dichiarato che “vogliamo intervenire su tutto ciò che è sottoposto a tariffa, in maniera diretta o indiretta. I consumatori – osserva – pagano un prezzo troppo alto per una liberalizzazione apparente e in realtà nettamente incompleta”, soprattutto, aggiunge, per quanto riguarda l’energia e le telecomunicazioni.
In questi settori, spiega, “stiamo preparando la costituzione di cooperative di consumatori per l’acquisto di energia elettrica o di gas”. Così, dopo la parafarmacia con esiti altalenanti, e dopo la telefonia, con esiti invece scarsi, Coop si prepara adesso alla somministrazione dell’energia.

Dati dell'autore:
Ha scritto 517 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

Q COMMENTO
  1. Fabio

    L’idea è bella e mi sembra ottima la scelta di volerla fare attraverso la costituzione di cooperative di consumo. Per quanto riguarda la telefonia non mi sembra che abbia dato esiti scarsi, infatti CoopVoce ha circa 430.000 utenti ed è il secondo operatore virtuale italiano dopo PosteMobile. Certo queste diversificazioni possono essere rischiose, ad esempio Lidl aveva lanciato Lidl Energia e poi ha cessato il servizio, e Conad ha chiuso l’esperienza dell’operatore virtuale Conad INSIM. La GDO deve comunque diversificare la sua presenza anche in questi servizi al fine di fidelizzare maggiormente la sua clientela, il rischio è quello di non riuscire ad arrivare al pareggio.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su