GDO News
Nessun commento

Per Coldiretti troppa carne di provenienza ambigua nei supermercati italiani

Il presidente della Coldiretti Sergio Marini in occasione della giornata nazionale degli allevamenti italiani ha parlato agli allevatori in piazza a Roma denunciando la mancanza di trasparenza nella vendita dei prodotti e i troppi passaggi dal produttore al consumatore soprattutto riguardo la merce venduta dalla grande distribuzione: sui banchi dei supermercati due prosciutti su tre sono venduti come italiani, ma provengono da maiali allevati all’estero, due cartoni di latte a lunga conservazione su tre sono stranieri senza indicazione in etichetta e la metà delle mozzarelle non a denominazione di origine sono fatte con latte o addirittura cagliate straniere. Oggi si stanno addirittura vendendo formaggi ottenuti con l’utilizzo di concentrati di polveri proteiche e dei caseinati in sostituzione parziale del latte. Coldiretti chiede che la grande distribuzione divida sugli scaffali gli spazi dedicati al vero prodotto italiano da quelli del finto Made in Italy, ottenuto con prodotti importati.
Una denuncia dura che non potrà rimanere senza risposta.

Dati dell'autore:
Ha scritto 516 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su