GDO News
2 Commenti

Despar 1: Accordo tra il Gruppo Despar Ceda ed il Gruppo Realco Sigma

E’ stato raggiunto un accordo tra il Gruppo cooperativo Sigma Realco ed il Gruppo Despar della famiglia Salati. “L’intesa – sostengono i dirigenti dei due Gruppi – è finalizzata a rafforzare il potere di acquisto delle due insegne portando benefici ai consumatori”, ma più che un accordo si tratta di affitto di ramo di azienda della durata di un anno come riportato su un quotidiano locale di Reggio Emilia. Tale istituto civile, si ricorda, ha la caratteristica secondo cui “ ..salvo diverse pattuizioni, il concedente rimane titolare dei crediti aziendali esistenti al momento del conferimento, li amministra ed è l’unico legittimato alla loro riscossione; per quanto riguarda i debiti antecedenti l’affitto, invece, il concedente ne risponderà sempre esclusivamente, non essendo prevista la possibilità di diverso accordo tra le parti, se non per i debiti relativi al lavoro dipendente.” Ecco il punto: il concedente ( la Ceda) rimane titolare dei debiti. Probabilmente la reale motivazione dell’accordo è proprio questa, cioè non mettere in crisi i solidi bilanci del Gruppo Realco, che vanta favolosa reputazione sotto il profilo finanziario, ma allo stesso tempo quella di recuperare un Gruppo che ha una sua storia e che non merita di essere distrutta. Si parlava anche di un interessamento di Aspiag, il colosso Despar del Veneto, anzi pare che una serie di PdV che appartenevano alla Ceda nella zona di Ferrara e Rovigo siano passati proprio a questa catena. Invece, ritornando all’accordo con Realco, l’affitto del ramo di azienda, della durata di un anno, porterà ad un alleanza che vale circa 370 milioni di euro. La durata ha destato la preoccupazione dei Sindacati come sempre, ma si ritiene che la sorte dei dipendenti , sulla base dell’esperienza riguardo a queste vicende, sarà invece risolta positivamente nella maggior parte delle situazioni. L’accordo rappresenta una “forza contrattuale importante – ha dichiarato il Presidente del Gruppo Realco Stefano Bedogni – che ci consentirà di accrescere il nostro ruolo di servizio proprio in coincidenza con il 50° di fondazione della nostra cooperativa”.

Dati dell'autore:
Ha scritto 757 articoli
Dott. Andrea Meneghini

Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare.E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei format discount e supermercati in Italia ed in Europa. Opera come manager per alcuni gruppi alimentari sullo sviluppo all’estero, soprattutto nord Europa e Medio Oriente. Ha scritto il libro per la catena Lillo Spa “Vent’anni di un successo”.

2 COMMENTI
  1. Ex-Ceda Despar

    In merito a “La durata ha destato la preoccupazione dei Sindacati come sempre, ma si ritiene che la sorte dei dipendenti , sulla base dell’esperienza riguardo a queste vicende, sarà invece risolta positivamente nella maggior parte delle situazioni” devo specificare che ci sono due inesattezze:
    - la prima è che i sindacati hanno fatto di tutto per non tutelare i dipendenti Despar
    - la seconda è che nessuno ha pensato alla sorte dei dipendenti Ex Despar. E’ stata una farsa e una presa in giro.

    Avrei un’altra storia da raccontare.
    Saluti
    INDIGNATO E DISOCCUPATO

  2. Raul

    Non conosco bene la vicenda, ma il commento che mi precede non fa altro che rafforzare le mie convinzioni ( tratte da esperienze dirette sulla mia e altrui pelle) che i sindacati fanno di tutto per non tutelare. Salvo rarissimi casi ( dove è più il sindacalista che si impegna alla morte e non la sezione territoriale) i sindacati, timbrano il cartellino e svolgono il loro compito al..minimo sindacale. Dobbiamo imparare a lottare in prima persona e non delegare a nessun altro il nostro spazio di libertà e decisione.
    Indignato e disoccupato: per quello che serve hai tutta la mia solidarietà.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su