GDO News
Nessun commento

Spagna: guerra a chi sconta di più

Per combattere la crisi le catene della GDO di Spagna hanno deciso (come d’altra parte si sta facendo in tutto il mondo) di abbassare i prezzi di vendita. Nel dettaglio al principio del mese di Marzo il Gruppo Carrefour Spagna ha deciso di abbattere i prezzi al pubblico del 25%. E’ un attacco frontale ai concorrenti ed al consumatore, si tratta del più grande abbassamento di prezzi della storia della distribuzione spagnola, con l’obbiettivo di dare un risparmio medio di 500 euro a famiglia per ogni anno. A ruota anche gli altri Gruppi concorrenti si sono impegnati in questo forte taglio di marginalità. Ad oggi sembra che chi pratica i prezzi più bassi della penisola iberica sia proprio Mercadona, assieme ad Alcampo (Auchan) e la catena El Arbol secondo un analisi dell’Osservatorio Prezzi del ” Comercio Minorista”, in uno studio riferito al primo trimestre del 2009. Al quarto posto si è posizionato, in questa particolare classifica, il Gruppo Maxi-Dia (sempre Carrefour), seguito da Carrefour (inteso come canale Iper), Supersol ed Eroski (la Coop spagnola). El Corte Ingles, invece, è, e probabilmente vuole rimanere, la più cara delle catene con i brand Hipercor e Supercor. L’osservatorio prezzi rileva che la differenza prezzi tra catene può arrivare sino ad un 70% nel comparto frutta, del 60% nel pesce e 40% nella carne.

Dati dell'autore:
Ha scritto 756 articoli
Dott. Andrea Meneghini

Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare.E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei format discount e supermercati in Italia ed in Europa. Opera come manager per alcuni gruppi alimentari sullo sviluppo all’estero, soprattutto nord Europa e Medio Oriente. Ha scritto il libro per la catena Lillo Spa “Vent’anni di un successo”.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su