GDO News
Nessun commento

Lidl: in Europa il discounter tedesco alla riscossa

Il gruppo Lidl, forte del successo che riscontra il format nei Paesi storicamente più ostici, ha deciso di incrementare le proprie quote di mercato sia in Svizzera che soprattutto in Inghilterra e Francia. Lidl era attiva nel 2008 in 20 paesi europei con più di 7200 punti vendita ove ha realizzato un fatturato di 59 miliardi di euro . Il 2009 vede il gruppo tedesco porre in atto obiettivi pianificati negli anni precedenti. Dopo anni di preparativi, la catena tedesca Lidl aprirà i suoi primi negozi in Svizzera il prossimo 1 marzo. Tredici nuovi punti vendita saranno inaugurati nei cantoni Argovia, Lucerna, San Gallo, Soletta, Turgovia e Zurigo. I nuovi negozi sono già pronti da mesi e daranno lavoro ognuno a 20 persone. Il gruppo tedesco, che ha la sua centrale di distribuzione a Weinfelden (TG), conta in Svizzera 600 dipendenti ed intende estendere nei prossimi anni la rete dei punti vendita anche alla Svizzera francese e al Ticino. In Francia invece la politica di espansione è stata pianificata ed annunciata già a metà 2008. In una intervista concessa a Le Figaro, il direttore generale di Lidl Francia , Pascal Tromp, dopo aver denunciato un ostruzionismo subito a causa di un eccessivo protezionismo perpetuato dai responsabili delle commissioni per la fornitura commerciale francesi, tanto per non dimenticarci l’atteggiamento dei francesi contro la globalizzazione,annunciava l’apertura di nuovi Punti Vendita sul suolo francese, su superfici ridotte rispetto al superstore ed all’ ipermercato, (anche in questo caso si tratta di max 700mq di superficie), numericamente consistenti, con “l’anima” dell’hard discount. Più o meno la tendenza di tutti. La sfida di Lidl in terra transalpina contro i giganti della distribuzione internazionale è appena cominciata. E siccome “bisogna battere il ferro finchè caldo” Lidl ha annunciato un importante piano di espansione anche in Inghilterra attraverso il suo portavoce Marco Ivone che ha dichiarato:” Se guardate i nostri parcheggi ora vedrete Mercedes, BMW e Audi, che non avreste mai visto 10 anni fa”. Questo è il punto. In Inghilterra, come in tutta Europa il format che ancora può considerarsi affidabile, in termini di performance, è il Discount. 2000 sono i posti di lavoro che LIDL offrirà in terra britannica nel 2009 attraverso l’apertura di ulteriori 50 PdV, che si vanno ad aggiungere ai 500 PdV attualmente presenti. Obbiettivo raggiungere le 1500 unità di vendita nel medio lungo termine, ossia essere Leader.

Dati dell'autore:
Ha scritto 516 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su