GDO News
2 Commenti

Magazzini Gabrielli: +12% l’esito del 2008

Magazzini Gabrielli è una importante realtà dell’Abruzzo, che si articola attraverso una multicanalità che parte dall’Ipermercato per arrivare al Discount. Nel dettaglio nell’anno 2008 questo ultimo format è stato potenziato dato il fatturato degli Iper un poco latitante. Il Gruppo crede molto anche nell’affiliazione che sta sviluppando soprattutto nella regione Lazio. Anche grazie a tutte queste attività nel 2008 ha aumentato il suo giro d’affari del 12 per cento, salendo a 530 milioni di euro di fatturato. Lo ha detto in questi giorni nel corso di un incontro con la stampa, il direttore commerciale della società, Mauro Carbonetti. Il Gruppo Gabrielli è arrivato a contare nello stesso anno 167 punti vendita complessivi, tra ipermercati e negozi, per un totale di 100 mila metri quadri di superficie, dislocati soprattutto nelle Marche e in Abruzzo (124), ma anche nel Lazio, in Umbria e Molise. L’azienda, che già nel 2007 aveva incrementato il proprio fatturato del 7 per cento, ha ora 2300 fra dipendenti diretti e collaboratori.

Dati dell'autore:
Ha scritto 744 articoli
Dott. Andrea Meneghini

Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare.E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei format discount e supermercati in Italia ed in Europa. Opera come manager per alcuni gruppi alimentari sullo sviluppo all’estero, soprattutto nord Europa e Medio Oriente. Ha scritto il libro per la catena Lillo Spa “Vent’anni di un successo”.

2 COMMENTI
  1. gino

    La Magazzini Gabrielli è di Ascoli Piceno, che si trova nelle Marche e non in Abruzzo.

  2. Dott. Andrea Meneghini
    Meneghini

    Gentile sig. Gino chiedo scusa per l’imprecisione. Quando ho citato Abruzzo l’ho fatto valutando il peso ponderato che il gruppo Gabrielli ha nelle Marche ed in Abruzzo e per quuesto avevo dato la prevalenza ad una regione e non all’altra. In ogni caso Lei ha perfettamente ragione la sede è ad Ascoli Piceno che si trova nelle Marche. Chiedo ancora scusa.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su