GDO News
Nessun commento

Il crollo delle vendite colpisce tutti: ultimi dati ISTAT

I media nazionali hanno dato nelle ultime ore ampio risalto alla notizia: nel mese di Giugno le vendite si sono fermate in modo deciso e preoccupante su tutti i format, compreso il Discount. Questo rappresenta un fatto grave e preoccupante, che non giustifica più la migrazione delle attitudini all’acquisto dei consumatori, ma mette a nudo una realtà desolante: le risorse da destinare alla spesa quotidiana sono diminuite. Vediamo alcuni dati: i consumi a Giugno 2008 son calati del 3,4%, la Grande Distribuzione è calata del 1,5% ed il dettaglio del 4,8%. Il decremento è temperato sull’alimentare, grave sul non alimentare, ovvero ad essere colpiti sono i beni di consumo ( -4,1%). Nel dettaglio la categoria profumeria e cura della persona cala del 6%, giocattoli e Sport del -5,3%, Elettrodomestici -5,1%, informatica e Telefonia -5%, Abbigliamento -4,3%, Farmaceutici -3,9%, Casalinghi -3,4% ed i mobili -3,2%. Anche il Discount fa le spese di questa situazione registrando una flessione del 2,3% su base mensile, contro il -1,5% del format Iper. L’inflazione, per contro, resta alta al 4% sul paniere generale, ma con incrementi spaventosi su alcune categorie, come la pasta aumentata del 25% su base annua, la carne bovina aumenta del 5%, ortaggi e frutta del 7,4%. Gli aumenti, a dire il vero, colpisco tutto, basti pensare che, sempre su base annua, abitazione, acqua, elettricità e combustibili sono aumentati del 8,2%,ed i Trasporti del 7,5.

Dati dell'autore:
Ha scritto 517 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su