GDO News
Nessun commento

U.S.: in California vietate le buste di plastica dal 2010

Dopo San Francisco, anche Los Angeles, l’altra grande città della California, diventa più verde: dal primo luglio 2010 le buste di plastica non riciclabile saranno vietate nei supermercati. Secondo i calcoli dell’Amministrazione cittadina, gli abitanti di Los Angeles consumano 2,3 milioni di sporte in plastica ogni anno, di cui solo il 5% viene riciclato. La decisione è stata oggetto di una dura lotta contro le industrie produttrici di sacchetti di plastica, riunite nella organizzazione ‘Save the Plastic Bag’, salviamo le buste di plastica. Nel 2007, San Francisco aveva fatto da apripista, diventando la prima città degli Usa a bandire le buste di plastica non riciclabile nei supermercati. Sulla costa est degli Usa, invece, la città di New York da gennaio ha stabilito che i supermercati con una superficie superiore a 465 metri quadri forniscano ai propri clienti solo buste di carta riciclata. Negli Stati Uniti il tema ambientalista è molto sentito da una certa parte politica che, in termini di Mass Market, spesso si identifica nella catena alimentare Whole Foods.

Dati dell'autore:
Ha scritto 769 articoli
Dott. Andrea Meneghini

Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare.E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei format discount e supermercati in Italia ed in Europa. Opera come manager per alcuni gruppi alimentari sullo sviluppo all’estero, soprattutto nord Europa e Medio Oriente. Ha scritto il libro per la catena Lillo Spa “Vent’anni di un successo”.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su