GDO News
7 Commenti

Movimenti nel Gruppo Sigma: Realco acquisisce il Gruppo Coalpi

Negli ultimi tempi il Gruppo Sigma-Coalpi di Piacenza versava in una grossissima crisi. Gli scaffali dei Supermercati erano praticamente vuoti. Ci si chiedeva cosa stesse succedendo. Semplicemente, pare, la liquidità del Gruppo era al termine della sua esistenza. Il passo successivo agli scafali vuoti poteva essere quello di portare i libri della cooperativa in tribunale. Il Gruppo reggiano Realco è, però, arrivato in soccorso della “sorella” piacentina siglando un accordo che prevede la cessione in affitto del ramo di azienda relativo ai PdV (e non al Cedi), con impegno, futuro, all’acquisto dei negozi stessi. Il gruppo Colpi va, così, nel regime di liquidazione volontaria, impegnata a gestire il rapoorto con i sindacati per la parte relativa ai dipendenti del Ce.Di..

7 COMMENTI
  1. Informato

    Oltre al fallimento del loro primo socio , la sede della Coalpi destava perplessita’ per la moltitudine di persone inutili che ci lavoravano : ogni compratore si permetteva il lusso di un assistente !!!

  2. curioso

    Informato ha ragione, anche io sapevo di questa chiacchera.

  3. arrabbiato

    grazie realco per quanto fatto al cedi di Saluzzo (ex Coalpi): dopo un anno di lavoro e di stravolgimenti hanno lasciato a casa 25 dipendenti con tanto di accordo con i sindacati per poter percepire la mobilità…grazie per l’anno di lavoro

  4. Riflessione

    Che animo generoso questi di Realco. Si pensi che prima di “aiutare” Coalpi, si occuparono dell’ allora Parmalco, della defunda Corial, ora della evanescente “Ceda” omettendo, chiaramente ed appositamente tante piccole vicenducole di secondaria importanza!
    Ma poi siamo sicuri di parlare di Realco e non di Sigma?

  5. Estante

    Riflessione, racconta racconta, siamo curiosi!

  6. Riflessione 2

    Quando Coalpi, già alla fine del 2006, era in procinto di acquisire la rete di vendita deco, vi fù una mobilitaione totale dei vertici Sigma che “calarono” in forza su Piacenza per coadiuvare (leggi controllare) le strategie di Coalpi, che in quel momento al giudizio dei più, stava facendo il passo più lungo della gamba. Solo le grandi rassicurazioni di Sigma con la promessa che il sistema (Sigma appunto) avrebbe garantito tutto il supporto e soprattutto le risorse per compiere tale passo. Ad acuisizione avvenuta tutte queste belle promesse sono state disattese e Coalpi, ormai destinata a chiudere, ha dovuto cedere (leggi regalare) le parti sane non al libero mercato ma alla sopravanzante Realco. Protezione o sottrazione????

  7. NEHOVISTETANTE

    Tutto vero, ma nessuno parla del disatro che Coalpi ha causato a un piccolo CEDI del veronese, promettendo aiuti per acquisire e rilanciare un gruppo di pvd decotti ( aveva bisogno di fatturato perchè nord-commerciale perdeva vendite a due cifre ) invece degli aiuti è arrivato il blocco delle consegne, 200 persone sono rimaste a casa, e io grande amico di S.C. ( numero uno di Coalpi ) sono rimasto senza casa; altrochè spirito cooperativistico, dove vado a dormire adesso con tre bambine piccole ?????????????

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su