GDO News
2 Commenti

Telefonia: il 2008 sarà all’insegna della concorrenza

Il 2007 ha visto l’ingresso nel mercato della telefonia mobile di Coop e Carrefour ed entro fine anno quello di Poste Italiane. Ma sarà il prossimo l’anno del boom di questo settore. I forum più informati della rete ci guidano in questa analisi. Molti operatori di telefonia fissa e Voip si lanceranno nel mercato per contrastare le offerte “uniche” di Telecom e Vodafone (che ha appena comprato Tele2): si parla di BT, Albacom, Eutelia, Fastweb solo per nominarne alcuni. Altri outsider pare si stiano preparando a scendere in campo: Buffetti (probabilmente con un’offerta business), Aci e Autostrade, Rai e Mediaset, Virgin, ma anche Radio Dj, Messaggerie Musicali e Feltrinelli.
Ad “insaporire” il tutto arriverà nel 2008 l’asta delle licenze WiMax, la rete senza fili a banda larga che permetterà chiamate voip praticamente ovunque.
Anche la GDO ovviamente sarà in prima fila: inizierà Conad (appoggiata a Vodafone come Unomobile), si dice già da gennaio, ma sono molti i gruppi che stanno portando avanti progetti in questo settore: si parla di Auchan, Esselunga, Expert, Iper, Lidl, e Pam.
Insomma una ventina di nuovi gestori! Certo i consumatori saranno un pò disorientati da tante offerte. Ed è tutto da vedere se l’alto livello di concorrenza porterà ad un calo dei prezzi, visto che tutti questi operatori virtuali rivenderanno solo traffico comprato all’ingrosso dai soliti quattro gestori (Tim, Vodafone, Wind e H3G). Dal nostro punto di vista (GDO) sarà molto interessante vedere di volta in volta quali saranno le strategie di marketing dei nuovi operatori MVNO.

Dati dell'autore:
Ha scritto 516 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

2 COMMENTI
  1. giorgio

    la comodità di ricaricarsi alla cassa durante la spesa è infinita. Dunque grazie alla GDO ed Alphyra (che è il partner tecnologico e commerciale che gestisce le ricariche) che sono entrate in questo mercato che vale €11.5 mld.

  2. Pampurio

    Ecco il punto, bravo Giorgio.

    Comodità, a cui aggiungo “semplicità”.

    Sarà principalmente per questi motivi, e non per 0,2 cent in più o in menosul costo, che molto traffico telefonico passerà dalle barriere casse degli iper .

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su