GDO News
Nessun commento

Consumi, vendite in calo a giugno: tengono gli Hard Discount

Le vendite al dettaglio – secondo i dati diffusi ieri dall’Istat – hanno segnato per il mese di Giugno un aumento tendenziale di appena lo 0,7%, quindi con un incremento inferiore al tasso di inflazione complessivo del mese (1,7%). Di fatto quindi i consumi, soprattutto dei beni non alimentari, si sono contratti in termini quantitativi rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. A giugno quindi le vendite al dettaglio hanno registrato un aumento per gli alimentari dell’1,2% (a fronte del 2,5% di inflazione per il comparto) e dello 0,2% per i prodotti non alimentari. La scelta dell’acquisto nei negozi più convenienti alla ricerca dell’offerta migliore da parte dei consumatori italiani è testimoniata dall’andamento delle vendite della grande distribuzione (+1,5%) che crescono a differenza di quelle dei piccoli negozi (la variazione è nulla). Per i negozi più piccoli c’è un arretramento nei prodotti non alimentari (-0,1%) mentre per gli alimentari si segnala un +0.4%, sempre a prezzi correnti. I consumatori si rivolgono sempre di più agli hard discount (+2,4% le vendite a giugno rispetto allo stesso mese dell’anno prima e +3% nei primi sei mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2006) mentre lo shopping negli ipermercati (+1,9% nel complesso) ha privilegiato il settore non alimentare (+3,5% a fronte di un rallentamento dello 0,1% nel settore alimentare). L’andamento delle vendite non è uniforme sul territorio con il Nord in leggero avanzamento (+1,3%), il Centro che segnala un +0,5% e il Mezzogiorno che arretra con un -0,7% tendenziale (che a fronte dell’aumento dei prezzi significa una contrazione significativa dei consumi.

Dati dell'autore:
Ha scritto 744 articoli
Dott. Andrea Meneghini

Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare.E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei format discount e supermercati in Italia ed in Europa. Opera come manager per alcuni gruppi alimentari sullo sviluppo all’estero, soprattutto nord Europa e Medio Oriente. Ha scritto il libro per la catena Lillo Spa “Vent’anni di un successo”.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su