GDO News
1 commento

Farmaci in GDO: il 61% degli italiani è favorevole

A parere di GDONews.it il dato emerso da un analisi effettuata dal Censis secondo cui il 61% degli italiani e’ favorevole alla vendita dei farmaci otc (senza obbligo di prescrizioni e autorizzati a essere oggetto di pubblicita’) nei supermercati, è un dato preoccupante. Perché mai il cittadino-consumatore ( a meno che non sia un Farmacista o abbia parenti che svolgono l’attività) non deve essere d’accordo con una formula legale che, di fatto ( vedi articolo precedente), abbassa il costo di un prodotto otc del 20%? Dovrebbe essere più rotondo il consenso. In ogni caso i piu’ favorevoli sono i laureati (68,5%), seguiti dai giovani (64,3%) e dagli adulti (67,3%). L’81% sostiene pero’ che anche questi farmaci non possano essere venduti senza l’assistenza di un esperto che dia consigli adeguati. Il rapporto relaziona poi una cosa molto interessante, ovvero il fatto che la stessa liberalizzazione in effetti, e contrariamente a quello che si paventava, non ha nemmeno “gonfiato” i consumi degli italiani, dimostrando implicitamente come il fattore prezzo non impatti sulle vendite dei farmaci: chi acquista un farmaco lo fa perche’ ne ha bisogno, non perche’ spinto o invogliato dalla concorrenza.

Dati dell'autore:
Ha scritto 517 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

Q COMMENTO
  1. L. Marchitto

    I risultati del tavalo sul farmaco MInistero-Federfarma e FOFI=Farmacie solo in GDO.

    Le associazioni delle parafarmacie indipendenti ricorreranno un secondo dopo all’ANTITRUST!
    Se la CASTA dei politici accetterà, questa specie di CONTRORIFORMA (accettata anche dalla FOFI che dovrebbe difendere tutti i farmacisti e non solo i titolari)LE PARAFARMACIE INDIPENDENTI RICORRERANNO UN SECONDO DOPO ALL’ANTITRUST!

    Con quale base giuridica ed economica potrebbe essere permesso solo alla GDO di trsformare i corner in vere e proprie farmacie?

    Perchè per le parafarmecie indipendenti no?
    Cari capi della GDO italiana questa è una trappola di quei furboni…..e bizantini di Federfarma e del suo fido cagnolino FOFI!

    all’antitrust! la GDO lo deve sapere!

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su