GDO News
Nessun commento

Gdo Austria: continua la crescita del format Discount

Secondo le stime dell´Istituto di ricerche di mercato ACNielsen, nel 2006 i due noti discount Hofer e Lidl avrebbero visto un aumento di fatturato del 7 %, crescita nettamente superiore alla media. Per il settore del commercio alimentare al dettaglio si segnala complessivamente una crescita nominale del 2,7 % (15,3 miliardi di euro). Con un tasso d´inflazione all´1,5 %, ne risulta anche una crescita reale sostenuta dalle catene di supermarket a basso costo.
L´ICE, riprendendo l’Istituto per il Commercio e il Marketing della facoltà di economia dell´Università di Vienna, osserva che la strategia vincente è sempre quella del primato dei prezzi bassi consentiti dai contenuti costi logistici. Un discount ha un assortimento di 600/800 articoli, un supermercato ne ha 5.000/8.000, un ipermercato ne ha 15.000/25.000. I discount semplificano la scelta al cliente facendo una sorta di preselezione dei prodotti, ma il loro servizio finisce qui. Supermercati e ipermercati, invece, devono sostenere, tra l’altro, elevati costi per la presentazione dei prodotti e per il personale impiegato. Questi ultimi, pur consapevoli dell’importanza della componente prezzo, puntano anche sul servizio, sull’ampia scelta e sull’alta qualità dei prodotti.

Dati dell'autore:
Ha scritto 757 articoli
Dott. Andrea Meneghini

Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare.E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei format discount e supermercati in Italia ed in Europa. Opera come manager per alcuni gruppi alimentari sullo sviluppo all’estero, soprattutto nord Europa e Medio Oriente. Ha scritto il libro per la catena Lillo Spa “Vent’anni di un successo”.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su