GDO News
Nessun commento

Il detersivo alla spina: il Piemonte ci prova

In Piemonte è partita un’interessante iniziativa utile per contribuire a ridurre gli imballaggi. Dal 30 novembre in alcuni supermercati i detersivi si possono acquistare grazie al sistema dei dispenser, “alla spina”. I consumatori possono recarsi nei punti vendita muniti di un contenitore che poi riempiono secondo le proprie necessità. Tre i super coinvolti: Auchan, Ipercoop e Crai, i primi due a Torino, il terzo in Val di Susa. L’ idea, spiega l’ assessore regionale all’ Ambiente Nicola De Ruggiero, “è mutuata da alcune esperienze attive in Germania e in paesi del Nord Europa. Ma è la prima volta in Italia che una iniziativa del genere va oltre l’ esperimento di nicchia per coinvolgere i grandi supermercati e le più note marche di detersivi. I consumatori sono forniti del bottiglione per il detersivo soltanto la prima volta in cui utilizzano in nuovi distributori alla spina”. Per gli utilizzi successivi i cittadini dovranno semplicemente ricordare di portarsi da casa il contenitore, che appunto riempiranno dalle bocchette erogatrici di detersivo installate nei supermercati. La Regione, precisa De Ruggiero, non ha erogato fondi per spingere i produttori e le grandi catene a sperimentare la nuova modalità di distribuzione dei detergenti, ma “si è limitata a far sedere tutti intorno a un tavolo per studiare il problema e individuare le azioni da compiere. Dal momento in cui partirà, il successo dell’iniziativa è lasciato al libero mercato”, precisa l’assessore. La speranza di De Ruggiero è che comunque il nuovo sistema, visto che elimina parte degli imballaggi che per le imprese sono un costo, faccia calare sensibilmente il prezzo dei prodotti per incentivare ulteriormente i consumatori. Il 30 novembre, in contemporanea con il lancio, è partita una campagna informativa a supporto che si avvale anche di alcuni ‘ciclisti sandwich’ che battono le strade di Torino promuovendo l’acquisto dei detersivi con dispenser.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su