GDO News
Nessun commento

Coop – Bilancio Consuntivo 2005

Il fatturato delle 140 cooperative Coop, la catena alimentare italiana più importante (quota di mercato grocery nazionale: 17,1%), è aumentato nel 2005 dell’1,9%, raggiungendo 11.462 milioni euro, di cui 5.983 milioni (52,2%) dovuti ai supermercati e 4.688 milioni (40,9%) agli ipermercati. Le vendite sono state realizzate per circa il 70% dai 6.200.000 di soci (+5,1% nei confronti dell’anno precedente) in 1.297 punti di vendita (+2%, corrispondente a 43 nuove aperture), che hanno presentato una superficie di vendita complessiva di 1.434.000 mq (+4,7%). L’incremento del fatturato è stato raggiunto pur riducendo i prezzi complessivamente del –1,2% di fronte al 2004, in una sostanziale stabilità di prezzi secondo Istat. Naturalmente i risultati sono dovuto in grandissima parte (89%) alle 9 grandi cooperative, che hanno fatturato complessivamente 10.151 milioni di euro, raggiungendo un patrimonio netto di 4.383 milioni di euro; questi coprono pressoché completamente i 4.614 milioni di impieghi in investimenti nelle strutture. Nel 2005 queste cooperative hanno aperto 43 punti di vendita con investimenti di 645 milioni. Il loro costo del lavoro è stato di 1.256 milioni (+5%), con un’incidenza sul fatturato del 12,4%. La durata media di pagamento da esse realizzata nei confronti dei fornitori è stata di 74 giorni. Nel biennio 2004-2005 gli oneri fiscali (Ires+Irap) e previdenziali versati all’erario sono stati di circa 751 milioni di euro, corrispondenti al 3,5% del fatturato.
Nei primi cinque masi di quest’anno le vendite sono aumentate dell’1,5% nei confronti dello stesso periodo dell’anno precedente, contro +0,7% del mercato nazionale (fonte Iri-Infoscan). In questo periodo si sono sviluppate le vendite soprattutto di prodotti freschi (+3,2%), in cui risalta quelli dell’ortofrutta (+7%), di fronte alla decisa diminuzione complessiva nazionale (-3,4%). L’obiettivo è quello di mantenere l’inflazione Coop inferiore a quella nazionale Istat (prevista quest’anno dell’1,8%).
I piani di sviluppo Coop 2006-2008 prevedono 90 nuove aperture, corrispondenti a 310.000 mq di area di vendita, per un investimento di 1,3 miliardi di euro. Tra i nuovi punti di vendita previsti è significativa quello del primo Ipercoop siciliano, la cui apertura dovrebbe avvenire nell’autunno del prossimo anno. Si ipotizza, quindi, che la nuova rete dei punti di vendita Coop aumenterà la vendita complessiva di Coop di oltre 2 miliardi di euro, generando circa 10.000 posti di lavoro (attualmente sono 52.800). Entro il 2008 si aprirà anche il 100° Ipercoop (nel 2005 erano 76).

Dati dell'autore:
Ha scritto 516 articoli
Dott. Alessandro Foroni

Esperto di sociologia, organizza reti vendita e merchandising a livello nazionale, prepara i funzionari alla negoziazione con il trade.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su