GDO News
Nessun commento

Leclerc e Conad: crescono le sinergie

Dal 10 al 20 giugno, in 391 punti vendita della catena francese Leclerc si potranno acquistare prodotti provenienti dal nostro Bel Paese.
In particolare hanno trovato ubicazione negli scaffali d’oltralpe 177 tonnellate di formaggi, 52 di pasta e 24 di salumi, 68.000 bottiglie di vino, 35.000 di olio extra, 20.000 di aceto balsamico, sono solo alcuni dei prodotti regionali tipici che hanno varcato le alpi ed hanno raggiunto, dal 10 e fino al 20 giugno, i 391 punti vendita della catena francese Leclerc, dove saranno offerti ai buongustai (e ai semplici curiosi) d’oltralpe.
Parmigiano Reggiano, Lambrusco di Sorbara, Aceto balsamico di Modena: il meglio della tradizione regionale e locale della nostra cucina, targato Igp, Dop e Docg e commercializzato da Conad nella linea Sapori&Dintorni.
La promozione, con forti sconti per i clienti Leclerc con carta di fedeltà, si chiama”Les saveurs Ilaliennes”, I sapori italiani.
Sembra una scelta sicura, commercialmente parlando: perchè il “made in Italy” rappresenta, in ambito gastronomico, più del 20% del paniere europeo. La linea Conad dedicata ai prodotti tipici della cucina regionale italiana è così la prima, tra i grandi marchi della distribuzione alimentare, ad essere distribuita in altri paesi europei; e sul mercato interno è premiata da un crescente ritorno economico, con un giro d’affari che cresce a ritmo doppio degli altri prodotti del marchio.
Di qui il progetto di esportazione, con un lancio che giustamente mette l’accento sulla garanzia del locale. “Il tipico fa immagine”, conferma Mauro Lusetti, ad di Nordiconad; “Ma è anche cultura imprenditoriale, di cui Conad è promotrice da sempre”.
E che ora conta di esportare – dopo la Francia – anche in Svizzera e Belgio. “Abbiamo già altre richieste, da Colruyt e Coop Suisse, nostri partner storici”.
L’iniziativa accontenta la Regione Emilia-Romagna, impegnata da tempo nella valorizzazione dell’enogastronomia locale. “Produzioni di qualità, con un grande potenziale di successo sui mercati anche esteri”, dichiara l’assessore regionale all’Agricoltura Tiberio Rabboni.
Ma il lavoro è appena all’inizio: “Bisogna fare di più per promuoverne la conoscenza e, soprattutto, per organizzarne la commercializzazione. Da Conad viene un contributo importante. Per la prima volta una grande catena italiana della distribuzione si impegna a commercializzare le eccellenze italiane in campo alimentare presso i consumatori europei. E’ una scelta che sosteniamo e che indichiamo come esempio di un positivo rapporto tra mondo agricolo e grande distribuzione che può originare positivi ritorni per entrambi”.

Dati dell'autore:
Ha scritto 763 articoli
Dott. Andrea Meneghini

Analista ed esperto di Grande Distribuzione alimentare.E’ un attento osservatore delle dinamiche evolutive dei format discount e supermercati in Italia ed in Europa. Opera come manager per alcuni gruppi alimentari sullo sviluppo all’estero, soprattutto nord Europa e Medio Oriente. Ha scritto il libro per la catena Lillo Spa “Vent’anni di un successo”.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

ARTICOLI CORRELATI

Torna su